///
Askanews, il sindacato: «No al ridimensionamento. Crimi sblocchi il pagamento dei servizi»

Askanews, il sindacato: «No al ridimensionamento. Crimi sblocchi il pagamento dei servizi»

La sorte di una delle agenzie di informazione primaria più importanti del Paese è legata all’esito del concordato preventivo chiesto dall’azienda e affidata all’impegno del tavolo di confronto sindacale che inizierà in settimana. «Siamo alla resa dei conti», spiega la Fnsi.

La protesta dei giornalisti di Askanews

«Siamo alla resa dei conti. La sorte di Askanews, una delle agenzie di informazione primaria più importanti del nostro Paese, è legata all’esito del concordato preventivo chiesto dall’azienda e affidata all’impegno del tavolo di confronto sindacale che inizierà in settimana. La società di Luigi Abete ha scaricato su 90 colleghi e sulle loro famiglie il rischio di impresa con l’avvio della procedura concorsuale e il mancato pagamento degli stipendi di dicembre. Inoltre, ha messo sul piatto 27 esuberi. In pratica, riscrive il Dna dell’agenzia condannandola a un ruolo residuale». Lo afferma, in una nota, il sindacato dei giornalisti.
«La Federazione nazionale della Stampa italiana, con Stampa Romana, Associazione Lombarda dei giornalisti e Associazione Stampa Toscana, farà valere i diritti dei colleghi e della redazione nell’ambito della vertenza. Il sindacato – si legge ancora – chiede però con fermezza al sottosegretario all’editoria Vito Crimi di sbloccare immediatamente le somme chieste dall’azienda per aver erogato servizi informativi in regime di continuità durante l’impasse creata dall’assegnazione dei lotti per le agenzie di stampa. Si tratta di importi dovuti. Affermare il contrario e rifiutarsi di pagare significa comprimere ogni soluzione alternativa al ridimensionamento della redazione».

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

E’ di 24 medaglie il bottino italiano agli europei di Atletica Roma 2024. Il futuro ora è a Parigi 2024

Conclusi i Campionati europei di Atletica. Al Quirinale, il presidente Sergio Mattarella dà luogo alla cerimonia di consegna della Bandiera agli atleti italiani in partenza per i Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024 con il Presidente del Coni Giovanni Malagò e il Presidente del Cip Luca Pancalli. Gli alfieri della squadra olimpica e paralimpica che rappresenteranno l’Italia alle prossime Olimpiadi e Paralimpiadi di Parigi sono Arianna Errigo e Gianmarco Tamberi e della squadra Paralimpica Luca Mazzone e Ambra Sabatini.

The Coach Experience: a Rimini la tavola rotonda “Costruzione dal basso”

Alla Fiera di Rimini, nell’ambito dell’evento dedicato ai tecnici del mondo del calcio “The Coach Experience”, la tavola rotonda dal titolo “Costruzione dal basso” ha visto la presentazione della proposta di “progetto tecnico-sportivo” elaborata dalle Associazioni di categoria dei Tecnici e dei Calciatori.

“Giampiero Galeazzi, un grande maestro!” 

Al Chia Laguna resort, la terza edizione del Memorial Giampiero Galeazzi, curata dall’Ussi in partecipazione con Coni, Msp, Odg, CraRegione e le associazioni sportive Aiace e Mediterranea, ha colto nel segno.