///
Blocco della pubblicità su giochi e scommesse: apprezzamento dell'Aiac sul decreto del governo

Blocco della pubblicità su giochi e scommesse: apprezzamento dell'Aiac sul decreto del governo

FIRENZE, 6 luglio 2018 – “Non spetta a noi – ha dichiarato il presidente dell’AIAC Renzo Ulivieri – dare un giudizio di merito complessivo sul “Decreto Legge Dignità”, però, su un punto vogliamo dire la nostra, quello che riguarda i giochi. Su questa  parte siamo pienamente d’accordo passo per passo e daremo, per quanto possibile, il nostro sostegno, almeno a livello di opinione pubblica, a che questa parte venga approvata”.
L’Associazione Italiana Allenatori Calcio guarda con favore alla decisione del Consiglio dei Ministri (c.d.“Decreto Legge Dignità” ) di bloccare ogni forma di pubblicità anche indiretta su giochi e scommesse con vincite di denaro.
Già in precedenza, l’AIAC si era impegnata in Consiglio Federale per far devolvere i ricavati di una sponsorizzazione federale proveniente da una nota società di scommesse sportive in attività di promozione sociale e, oggi, non può che esprimere soddisfazione per una riforma che rappresenta un primo e importante passo per l’avvio di serie politiche di contrasto ad un fenomeno che genera drammatici effetti sociali

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Abodi: uniti per lo Sport

Intervista di Gianfranco Coppola al Ministro per lo Sport e i Giovani

L’importanza del racconto dello sport, il ruolo strategico dell’informazione sportiva, elementi qualificanti di quello che si vuole considerare un impegno anche culturale, con l’annunciato e graditissimo ritorno dei Giochi della Gioventù dalla prossima… stagione scolastica.

Collaborazione è la parola d’ordine di Andrea Abodi, Ministro per lo Sport e i Giovani, che nella sede del Dicastero a Roma ha ricevuto Gianfranco Coppola, presidente nazionale dell’Unione Stampa Sportiva Italiana.

Tanti i temi trattati: dalla necessità di una nuova scrittura delle norme che regolano l’operatività dello sport professionistico, alle grandi manifestazioni alle porte come le Olimpiadi e Paralimpiadi Invernali di Milano-Cortina 2026, ma anche i Giochi del Mediterraneo 2026, fino alla candidatura per gli Europei di calcio del 2032.