///
Giornalismo sportivo in lutto: è morto Roberto Renga

Giornalismo sportivo in lutto: è morto Roberto Renga

Roberto Renga

ROMA – Aveva pensato a tutto, anche al suo necrologio: un tweet scritto oltre un anno fa e pubblicato oggi dalla sua famiglia. Il giornalista Roberto Renga, storico inviato sportivo del quotidiano Il Messaggero di Roma, è morto oggi pomeriggio, all’età di 76 anni, dopo una lunga e brutta malattia.

«Non posso lamentarmi. Sono stato molto amato e molto odiato. Il mio perdono a tutti meno tre», le sue ultime parole affidate per sempre al web con il tweet pubblicato dal figlio Francesco, che ha aggiunto: «Papà ci ha lasciati nel pomeriggio di oggi. Il suo ultimo tweet è postumo, pensato un anno fa. Data e luogo dei funerali saranno comunicati nella giornata di domani».
Nato il 29 aprile 1946, era giornalista professionista iscritto all’Ordine del Lazio dal 2 dicembre 1976. Inviato di punta de “Il Messaggero” in sette Mondiali di calcio, sette Europei, due Coppe d’Africa, una Coppa America e i Giochi Olimpici in Australia, negli ultimi anni commentava le partite della Lazio e della Roma a “Radio Radio”, continuando a deliziare i radioascoltatori con i suoi giudizi, altamente tecnici e sempre eleganti.

Fonte: giornalistaitalia.it

Ussi Roma abbraccia affettuosamente e idealmente i familiari, gli amici e tutti coloro che hanno avuto in Roberto Renga, prestigiosa firma di Paese Sera, Messaggero e non solo, una straordinaria guida narrativa dello sport negli ultimi 40 anni, oltre che scrittore ed effervescente opinionista dell’etere radiofonico e televisivo. I colleghi dell’Ussi Roma lo salutano per l’ultima volta con grande affetto e immutata stima per quanto fatto e insegnato in nome di una formidabile passione per lo sport e il giornalismo sportivo.

Ussi Roma

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

USSI e La Corsa di Miguel: il Flash Mob “No alla violenza di genere, SÌ alla Co-Esistenza” riparte dalla Calabria. Grazie alla Federazione Ginnastica d’Italia

Inizia il viaggio per i territori dell’USSI assieme a La Corsa di Miguel che domenica scorsa (21 gennaio) ha fatto correre in nome dell’inclusione e dello sport di TUTTI, per TUTTI e con TUTTI, circa 11 mila persone fra le strade di Roma.
Alle prime luci dell’alba il fluire dei runner verso la zona di partenza, intenti nella vestizione e nel riscaldamento, ha colorato la zona del Foro Italico, casa dello sport italiano.
Alle 9:15 il via al flash mob per dire “No alla violenza di genere, Sì alla Co-Esistenza”. Un messaggio che vede insieme USSI, il Club Atletico Centrale e la Federazione Ginnastica d’Italia che ha creato la coreografia e l’ha realizzata grazie all’adesione di diverse società di ginnastica del territorio.

USSI: Firmato a Roma il protocollo d’Intesa tra AIPS e Associazione della stampa cinese

Momento di grande importanza per le relazioni internazionali tra l’AIPS – Associazione Internazionale Stampa Sportiva – presieduta da Gianni Merlo e una delegazione di giornalisti cinesi guidati da Liu Sivang (vicepresidente dell’Associazione dei giornalisti cinesi)Tra i componenti, erano presenti esponenti di emittenti radiotelevisive e canali nazionali e regionali e anche tra i più famosi ed importanti e popolari quotidiani della Repubblica popolare cinese (Xing Reixy, Vicedirettore Dipartimento audio-video Xinhua News Agency; Xing Zhigang, Membro Comitato Editoriale China Daily; He Lansheng, Presidente di Farmers’ Daily; Chen Tao, Direttore Dipartimento internazionale dell’Associazione giornalisti cinesi; Tang Bo, Ufficio generale del personale dell’Associazione giornalisti cinesi; Fan Xuan, Caporedattore dell’Europe Times – rappresenta i giornalisti dei media cinesi).

L’Atletica e chi la racconta

Roma, 19 dicembre 2023 – si è svolto al Salone d’Onore CONI il Seminario USSI “L’Atletica e chi la racconta. Luoghi, storie e cambiamenti per la regina degli sport” in collaborazione con la Fondazione EuroRoma2024 e Ordine dei Giornalisti del Lazio, attività che rientra nel Programma dei progetti USSI da svolgere nel 2024 supportati da Sport e Salute S.p.A., anno di Europei e Olimpiadi.Una mattinata all’insegna dell’Atletica e tre crediti formativi per giornalisti. A fare gli onori di casa Silvia Salis – Vicepresidente Vicaria CONI – e Diego Nepi Molineris – Ad e Dg di Sport e Salute S.p.A. – con Stefano Mei nella duplice veste di Presidente FIDAL e Presidente Fondazione EuroRoma2024. Hanno parlato dell’importanza dell’impegno da parte delle istituzioni nello sport e del prestigioso appuntamento di giugno prossimo che coinvolgerà la Città di Roma e tutti gli appassionati di atletica.