///
Grifonissima, Bandini si conferma campione italiano di podismo

Grifonissima, Bandini si conferma campione italiano di podismo

Simone Bandini ha concesso il bis a Perugia. Il tifernate si è confermato campione italiano fra i giornalisti, vincendo per il secondo anno di fila il titolo messo in palio dall’Unicredit e dal Gruppo Umbro dell’Unione Stampa Sportiva (Ussi). Per il terzo anno il campionato italiano per giornalisti è stato inserito nell’ambito della Grifonissima che è giunta alla 34esima edizione. Al secondo posto si è classificato il ternano Leonardo Bordoni e al terzo il romano Flavio Mastropietro che aveva vinto la prima edizione. Ospite del gruppo dei giornalisti la “Iena perugina” Mauro Casciari, che ha corso al fianco di Leonardo Cenci dell’associazione Avanti Tutta.
Classifica 1) Simone Bandini (Marathon Club Città di Castello) 42.27; 2) Leonardo Bordoni (Athletic Terni) 43.31; 3) Flavio Mastropietro (Running Evolution) 46.11; 4) Luca Uccellini (Volumnia Sericap Perugia) 48.58; 5) Gianluigi Noviello (Ecosport) 50.12; 6) Giulio Fiorito (Atleta libero) 50.49; 7) Jacopo Cossater (Dream Runners Perugia) 53.39; 8) Antonello Menconi (Cdp T&rb Goup) 57.27; 9) Andrea Luccioli (Winner Foligno) 1.01.19; 10) Giacomo Marinelli Andreoli (Gubbio Runners) 1.04.16; 11) Ivano Porfiri (Atleta libero) 1.04.29; 12) Stefano Giommini (Atleta libero) 1.13.14; 13) Mauro Casciari (Cdp T&rb Group) 1.15.57.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il segretario FNSI Raffaele Lorusso: incontro con Coppola al Congresso AIPS

Raffaele Lorusso ha fatto visita al Presidente Gianfranco Coppola, in occasione del Congresso AIPS: “L’Ussi bandiera di confronto leale e proficuo a tutela dei lettori della professione. Brindo alla rielezione di Gianfranco Coppola nel Comitato europeo Aips”, le parole al Carpegna Palace del segretario nazionale della Fnsi.

Il Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli ha portato il suo saluto al Congresso AIPS

Il Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli è intervenuto al Congresso AIPS. “Ringrazio i giornalisti dell’USSI e i partecipanti al congresso internazionale AIPS per quello che fanno a servizio dello sport, per come ci raccontano emozioni, passioni, eventi che diventano la storia dello sport, ma possono diventare anche storia della vita di ognuno di noi”