///
Le più sincere condoglianze al Presidente Onorario GLGS Gabriele Tacchini per la perdita della cara moglie

Le più sincere condoglianze al Presidente Onorario GLGS Gabriele Tacchini per la perdita della cara moglie

Gabriele Tacchini è stato eroico con il suo impareggiabile amore verso la moglie Tiziana che ha lasciato la vita terrena poco fa ma che rappresenterà ancora non solo per la sua famiglia una presenza di enorme spessore. Almeno questo speriamo possa aiutare Gabriele nel sopportare un dolore così forte. A lui alla sua famiglia a tutti parenti ed amici il nostro commosso abbraccio.

Gianfranco Coppola – Presidente USSI

LA NOTA DEL GLGS

Tiziana Nannicelli, moglie di Gabriele Tacchini, per 14 anni Presidente e ora Presidente Onorario del GLGS-USSI Lombardia, si è spenta oggi all’ospedale Sant’Anna di Como dopo lunghissima malattia.  Aveva 68 anni, gli ultimi 8 e mezzo vissuti tra sofferenze e ininterrotti ricoveri in diversi centri ospedalieri, quotidianamente assistita con abnegazione e speranza dal marito. A lui vanno il cordoglio e l’affettuoso abbraccio del Presidente del GLGS, Pier Augusto Stagi, dei componenti del Direttivo e di tutti gli amici del Gruppo.

Tiziana Nannicelli lascia una figlia, Simona, oltre al marito Gabriele, conosciuto nell’Ufficio ANSA di Milano dove ha lavorato come segretaria per molti anni, da ragazza fino al pensionamento.  I suoi funerali si terranno lunedì 10 luglio alle ore 11.15 nella Sala Funzioni della casa funeraria di via Corelli 120 a Milano.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Convegno GLGS: “Mobilità leggera problema pesante”, confronto su ciclisti, auto e… rispetto

Uno dei temi più caldi del nostro vivere quotidiano, soprattutto nelle città, è stato oggi trattato e dibattuto sotto l’egida del Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi e dell’Associazione Lombarda Giornalisti, con l’ospitalità di Banco BPM. Il convegno Mobilità leggera Problema pesante, valido anche per 3 crediti della formazione professionale giornalistica, si è svolto stamattina nella Sala delle Colonne nel cuore di Milano, città-simbolo delle questioni relative alla mobilità.