///
I SEI LIBRI VINCITORI DEL 54° PREMIO SELEZIONE BANCARELLA SPORT

I SEI LIBRI VINCITORI DEL 54° PREMIO SELEZIONE BANCARELLA SPORT

MILANO – La commissione di scelta della cinquantaquattresima edizione del BANCARELLA SPORT, presieduta da PAOLO FRANCIA, e composta dai seguenti componenti; PAOLO LIGUORI, GIACOMO SANTINI, DANILO DI TOMMASO, GIOVANNI BRUNO, BRUNO GENTILI, ALESSANDRO VOCALELLI, IGNAZIO LANDI, PAOLO DE PAOLA, ROBERTO LAZZARELLI, GIUSEPPE BENELLI, DANIELE REDAELLI, RICCARDO SIGNORI, riunita a Milano presso la sala delle riunioni della Banca Cesare Ponti, presa in esame la produzione editoriale del settore sportivo dell’anno 2016, pervenuta come da regolamento a ciascun membro della Commissione, al termine di un’ampia e approfondita discussione sui volumi in concorso inviati dalle Case Editrici, ha proclamato all’unanimità, vincitori del 54° Premio Selezione Bancarella 2017, i seguenti libri:
• 1 ANCHE I PUGILI PIANGONO – SANDRO MAZZINGHI UN UOMO SENZA PAURA NATO PER COMBATTERE di DARIO TORROMEO edito da ABSOLUTELY FREE EDITORE
• 2 DUELLANTI di PAOLO CONDO’ edito da BALDINI & CASTOLDI
• 3 LA STOCCATA VINCENTE – COME HO SCONFITTO IL CANCRO E RAGGIUNTO IL MIO SOGNO di PAOLO PIZZO con MAURIZIO NICITA edito da SPERLING & KUPFER
• 4 L’URAGANO NERO di MARCO PASTONESI edito da 66thand2nd •
5 FERRARI REX – BIOGRAFIA DI UN GRANDE ITALIANO DEL NOVECENTO di LUCA DAL MONTE edito da GIORGIO NADA EDITORE – GIUNTI
• 6 IL GRANDE DET – GIUSEPPE ALIPPI ALPINISTA E CONTADINO: UNA STORIA ITALIANA di GIOVANNI CAPRA edito da CORBACCIO
Nei prossimi mesi, i componenti la “grande giuria” formata da personalità del mondo della cultura, dello sport, del giornalismo, panathleti, librai e bancarellai di tutta Italia, ai quali le sei opere finaliste andranno in lettura, voteranno, a mezzo scheda segreta, nelle mani del Notaio del Premio, il libro che riterranno “il migliore”. Il vincitore assoluto verrà proclamato a Pontremoli, in Piazza della Repubblica, sabato sera 15 Luglio prossimo al termine dello spoglio pubblico delle schede pervenute al notaio. La cerimonia della proclamazione sarà preceduta dall’assegnazione del premio giornalistico “Bruno Raschi” a CLAUDIO GREGORI e dalla premiazione dei sei libri finalisti.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

MSA compie 10 anni, Pagliara “Tutela i manager dello sport”

MSA-Manager Sportivi Associati, l’associazione di categoria dei manager sportivi, iscritta nell’elenco tenuto presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, compie dieci anni. Entro la fine del 2024, dalle aspettative del corpo dirigenziale, supererà la quota dei 500 manager di molteplici discipline sportive iscritti e che operano quotidianamente in società, associazioni, club e grandi eventi sportivi. “MSA è una felice intuizione avuta dieci anni fa dal Presidente nazionale dell’Asi Claudio Barbaro, nel tentativo di dare una casa comune ai manager sportivi. Sostanzialmente è un’associazione di categoria, riconosciuta dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, che ha come scopo quello di tutelare il lavoratore che svolge questo tipo di attività nell’ambito dello sport e in particolare di farne riconoscere il profilo professionale, le competenze e l’importanza nel sistema sportivo italiano” le parole del Presidente di MSA Fabio Pagliara, che pochi giorni fa, insieme al board, è stato ricevuto dal Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi. “Il lavoro di questa associazione consiste prima di tutto nel dare sempre più consapevolezza al mondo dello sport e ai vari stakeholders, inclusa la politica, dell’importanza che ha il manager sportivo nel sistema. Come le associazioni sportive sono il motore dello sport, il dirigente sportivo ne rappresenta materialmente chi conduce la macchina.

Ussi promuove Forum turismo sportivo al forum nazionale sul mare a Gaeta

Nella giornata dedicata al mare la presenza di Ussi al Forum di Gaeta con un panel alla presenza del ministro Andrea Abodi a capo del dicastero allo Sport e Politiche Giovanili. Dopo un video su sport e Turismo sportivo legato al mare il saluto del Presidente del Coni Giovanni Malago’ che ha sottolineato il ruolo di Ussi nel racconto dello sport che è il “segmento del giornalismo che più di ogni altro si dedica alla valorizzazione dei territori in cui si svolgono gli eventi e ai luoghi di provenienza degli ateti” ha sottolineato il Presidente Ussi Gianfranco Coppola introducendo le testimonianze di grandi atleti come FABRIZIO CORMONS Campione del mondo nella disciplina Paralimpico tiro a volo open medaglia d’oro a Lima.

Sul palco intervistati dalla giornalista Doriana Leonardo sono stati luminosi gli esempi di sport e valori. Ne ha parlato GIANCARLO CANGIANO, Campione mondiale di motonautica P1 e ora presidente porto di Capri che ha ricordato un gran premio a Yalta in Ucraina con 200.000 spettatori.