///
Trofeo D’Aguanno, la Puglia si qualifica per la finale superando una gagliarda Campania

Trofeo D’Aguanno, la Puglia si qualifica per la finale superando una gagliarda Campania

ARIANO IRPINO – La sfida tra penne del Sud se l’aggiudica la Puglia. Sul campo dello stadio “Silvio Renzulli” di Ariano Irpino, al termine di una gara dai due volti, prevale la compagine guidata dall’ex calciatore di Bari e Sampdoria, Gennaro Del Vecchio. Il punteggio premia gli ospiti oltre i meriti, considerato che i campani “rischiano” di passare in vantaggio dopo 12 minuti grazie a un calcio di rigore fischiato dall’arbitro Di Placido per un fallo sul dinamico Pasquale Manganiello. Il capitano Fabrizio Cappella calcia bene, spiazzando il portiere, ma angolando troppo la palla che si perde inopinatamente sul fondo. Due minuti dopo tocca a Salvatore Malfitano far gridare al gol, grazie a un bel drop che sfiora il palo alla destra del portiere avversario. Un primo tempo in cui la Campania tiene molto bene il campo, nonostante il divario generazionale evidente, ed alcune defezioni dell’ultimo momento (molto penalizzante l’infortunio occorso all’ex capitano del Napoli, Gennaro Scarlato, costretto a dare forfait alla vigilia del match). Dal 2-0 possibile si passa in meno di cinque minuti allo 0-2 a causa delle reti segnate dai pugliesi in rapida successione e si va al riposo con la consapevolezza di un risultato bugiardo. Ci pensa l’ex azzurro Nicola Mora, in avvio del secondo tempo, a rimettere il punteggio in discussione con un gol meraviglioso, al termine di una lunga cavalcata sull’out destro e un gran tiro col mancino che si insacca all’incrocio dei pali dal lato opposto. Ma, anche grazie alla migliore condizione atletica la Puglia prevale, segnando ancora tre volte nonostante la maiuscola prova del portiere napoletano Cassero, più volte capace di opporsi ai tiri avversari con bravura e tempismo. I giornalisti/calciatori offrono comunque una prova appassionata e caratterizzata dal fair play. Gli applausi finali giungono anche dall’amministrazione comunale di Ariano Irpino, che ha ospitato l’evento, rappresentata dall’assessore allo sport, Raffaele Li Pizzi e dal consigliere comunale, Antonio Santosuosso. Lo scambio di gagliardetti, tra i due segretari dei gruppo di specializzazione, Pier Paolo Petino (Campania) e Antonio Guido (Puglia) e con il responsabile della selezione calcio Campania, Massimo Sparnelli,  avviene in un clima di grande simpatia, al cospetto di un luculliano buffet preparato dal caseificio “Lo Conte” e dalla pasticceria “Incontro” che insieme alla concessionaria “Pompeo Auto” hanno sostenuto la manifestazione.
Questa la compagine dell’Ussi Campania scesa in campo ad Ariano Irpino nell’impianto gestito dalla U.S.D. Vis Ariano Calcio.: Marco Azzi, Carlo Caporale, Fabrizio Cappella, Fabrizio Cassero, Antonio Corrado, Francesco Di Somma, Salvatore Malfitano, Gerardo Manganiello, Pasquale Manganiello, Donato Martucci, Nicola Mora, Manuel Parlato, Massimo Sparnelli.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

PREMIO GIORNALISTICO “LO SPORT E CHI LO RACCONTA”

E’ stato pubblicato il regolamento della quarta edizione del Premio giornalistico “Lo sport e chi lo racconta”.
Questo il tema: “Anno 2022: vittorie, sconfitte, storie, solidarietà”.
C’è tempo per inviare gli elaborati dal 10 settembre 2022 al 10 gennaio 2023. Premio di mille euro per i vincitori delle 5 sezioni previste

Allo Stadio Olimpico la Giornata dello Sport per la scuola primaria

Oltre 2000 bambini di classe V provenienti da tutte le Province italiane hanno partecipato oggi alla “Giornata dello sport per la scuola primaria”, una grande festa organizzata allo Stadio Olimpico di Roma e promossa dal Ministero dell’Istruzione, dal Dipartimento per lo Sport e da Sport e Salute per promuovere l’attività motoria e diffondere la cultura sportiva nella scuola primaria.