///
Il 1° maggio il Comitato di presidenza dell’Ussi si è riunito via web: si è parlato tra l’altro del premio giornalistico e del rinnovo del consiglio

Il 1° maggio il Comitato di presidenza dell’Ussi si è riunito via web: si è parlato tra l’altro del premio giornalistico e del rinnovo del consiglio

1 maggio 2020 – Si è svolto oggi in via telematica il Comitato di Presidenza USSI che ha affrontato diversi argomenti, tra i quali la difficile situazione in cui versano i colleghi – collaboratori e giornalisti sotto contratto – e i quotidiani sportivi in questo difficile periodo contraddistinto dalla pandemia di Covid-19 che ha sospeso ogni attività.
Il segretario Lo Giudice ha relazionato sull’incontro informale svolto via web dalle Associazioni Benemerite con il Presidente CONI Giovanni Malagò che, tra i vari argomenti, ha parlato delle due possibili opzioni riguardo le elezioni quadriennali del mondo sportivo che coinvolgono anche l’USSI, sottolineando che sarà necessario interpretare la normativa o attendere disposizioni del CIO per decidere se attendere il termine dei prossimi Giochi Olimpici, oppure se effettuare le assemblee elettive nei primi mesi del 2021, considerando che ad oggi sarebbe molto difficile poterle effettuare entro la fine dell’anno.
Il Comitato di Presidenza si è poi impegnato a portare avanti la seconda edizione del Premio Giornalistico, cambiando l’argomento degli elaborati dei partecipanti, considerando la sospensione e cancellazione degli eventi sportivi nazionali ed internazionali a causa del Covid-19.
Tra gli argomenti trattati anche l’organizzazione del Consiglio Nazionale che si dovrebbe svolgere entro il mese di giugno. Verrà data a tal riguardo comunicazione ai Consiglieri per sapere se lo stesso dovrà necessariamente essere organizzato in via telematica.
Per quanto concerne il Trofeo D’Aguanno 2020 e i seminari organizzati dall’USSI con le Federazioni Sportive (basket, rugby, ciclismo, calcio), al momento tali attività continuano a considerarsi sospese.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

IL RICORDO DI EDOARDO MANGIAROTTI A 10 ANNI DALLA MORTE

Dieci anni fa, il 25 maggio 2012, si spegneva Edoardo Mangiarotti, lo sportivo italiano più decorato di tutti i tempi: 13 medaglie olimpiche (6 ori, 5 argenti, 2 bronzi) e 26 iridate (13 ori, 8 argenti e 5 bronzi). Oggi, passato un decennio, il mondo dello sport onora ancora il suo ricordo