///
7 club di Serie A chiedono le dimissioni di Dal Pino

7 club di Serie A chiedono le dimissioni di Dal Pino

Irrevocabile sfiducia da parte di societa’ tra cui Juve e Inter – Sette societa’ (Atalanta, Fiorentina, Inter, Juventus, Lazio, Napoli ed Hellas Verona) hanno scritto una lettera, anticipata dal Sole 24 Ore di cui ora l’ANSA ha preso visione, chiedendo le dimissioni del presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino. I club sottolineano come le diverse contestazioni da loro sollevate sull’operato di Dal Pino hanno “comportato la nostra ferma ed improrogabile necessita’ di manifestarLe la nostra irrevocabile sfiducia alla carica da Lei rivestita e alla conduzione e gestione della Lega”.”Auspichiamo che, in tale contesto, tutto quanto sopra venga da Lei adeguatamente valutato al fine di trarne le doverose conseguenze”, aggiungono i club nella lettera inviata a Dal Pino, all’amministratore delegato della Serie A Luigi De Siervo e al Consiglio di Lega. L’auspicio delle 7 societa’ e’ che la Lega “possa, a questo punto, proseguire con diversa guida e con nuove visione condivise, nell’interesse esclusivo della stessa e dei nostri singoli club”, concludono i club nella missiva.
FONTE: ANSA

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il racconto dello sport: i premi USSI, a Rimedio e Repice il Martellini 2024

La Sala Stampa dello Stadio Olimpico ricca di emozioni ha accompagnato la consegna del premio USSI “Lo sport e chi lo racconta”, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. In sala anche Loredana Macchietti, regista e moglie del giornalista Gianni Minà, cui era dedicata l’edizione 2023 del concorso, i campioni di ciclismo su pista Antonio Castello e Mario Valentini e i tre primi classificati del premio USSI mentre nel ricordo di un grande maestro il Premio Nando Martellini 2024 è andato ad Alberto Rimedio e Francesco Repice voci della Nazionale e non solo per Rai Sport e Radio Rai.

Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Oltre 9.500 presenze, 26 convegni/panel, 110 delegati di tutti i Comitati LND d’Italia che hanno partecipato all’Agorà, 2800 studenti, giovani calciatori e calciatrici delle società dilettantistiche. Si è chiusa con questi numeri la tre giorni a Lanciano di ‘Quarto
Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico’. L’evento organizzato dalla Lega presieduta da Giancarlo Abete. Alla manifestazione hanno partecipato il Ministro per lo Sport, Andrea Abodi, e tutti i vertici delle componenti della Figc e della Lega Dilettanti. L’Unione Stampa Sportiva Italiana con la collaborazione del Consigliere Nazionale Walter Nerone e del Gruppo USSI Abruzzo presieduto da Giancarlo Febo è stata partner della tre gironi moderando i panel di approfondimento oltre a organizzare un corso di formazione per giornalisti con crediti dell’Ordine.