///
Sarri vince la Panchina d’oro. Premiati anche Ranieri e il sindaco di Amatrice Pirozzi

Sarri vince la Panchina d’oro. Premiati anche Ranieri e il sindaco di Amatrice Pirozzi

Coverciano 27 marzo 2017 – È Maurizio Sarri il vincitore della ‘Panchina d’oro’ 2015/2016. Secondo il voto dei colleghi, il tecnico del Napoli è stato il miglior allenatore della Serie A della passata stagione. Per Sarri si tratta del secondo riconoscimento ottenuto, dopo il successo di due anni fa, quando venne premiato con la ‘Panchina d’argento’ per il campionato alla guida dell’Empoli in Serie B.
“Spesso ritengo che ritirare premi tolga semplicemente del tempo al mio lavoro, ma questo è invece un riconoscimento straordinario, a cui tengo particolarmente. Si tratta di essere gratificati dagli stessi colleghi – ha commentato Sarri dopo aver ritirato il premio dalle mani del presidente federale Carlo Tavecchio–  e devo ringraziare le due società che mi hanno permesso di arrivare a questo punto della mia carriera, Empoli e Napoli, e due persone che mi hanno fatto crescere molto: Marcello Carli e Cristiano Giuntoli”.
“La Panchina d’Oro è un riconoscimento di grande prestigio – ha dichiarato il presidente della FIGC, Carlo Tavecchio – gli allenatori italiani sono un’eccellenza del nostro movimento e questo premio assume un valore ancora maggiore, tenuto conto dei due riconoscimenti speciali: quello dato dal Settore Tecnico a Claudio Ranieri, artefice di un’impresa memorabile alla guida del Leicester, e quello che l’AIAC ha riconosciuto a Sergio Pirozzi in rappresentanza di tutti gli allenatori e dei cittadini dei territori duramente colpiti dal terremoto”.
Oltre al Presidente Federale, sono intervenuti alla premiazione il Presidente del Settore Tecnico, Gianni Rivera; il Presidenti dell’AIAC e Direttore della Scuola Allenatori del Settore Tecnico, Renzo Ulivieri; il Presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina; il Presidente della LND, Cosimo Sibilia; il Presidente dell’AIA, Marcello Nicchi e il Presidente del Settore Giovanile Scolastico, Vito Tisci.
La ‘Panchina d’argento’ è stata assegnata a Ivan Juric, protagonista di una storica promozione alla guida del Crotone durante lo scorso campionato di Serie B: “Devo ringraziare la mia vecchia società e il Direttore Sportivo Giuseppe Ursino, che per me è stato molto più di un DS: una vera guida, anche spirituale”.
Il tecnico della Spal, Leonardo Semplici, si è aggiudicato la ‘Panchina d’oro di Lega Pro’. L’allenatore toscano della formazione estense – che l’anno scorso ha guidato alla promozione in Serie B – ha ringraziato chi lo sta accompagnando in questa avventura: “Devo dire grazie al Settore Tecnico e ai miei colleghi, ma soprattutto alla società e allo staff, che sono sempre con me”.
Durante le premiazioni, due riconoscimenti speciali sono stati consegnati a Claudio Ranieri – da parte del Settore Tecnico, per la sua straordinaria cavalcata in Premier League alla guida del Leicester – e da parte dell’AIAC a Sergio Pirozzi, il sindaco di Amatrice con una lunga carriera da allenatore e tecnico dell’ASD Trastevere in Serie D, con questa motivazione: “per il suo straordinario contributo, umano e civile, al fianco della popolazione di Amatrice”.
“Quando trent’anni fa ho seguito il corso di Coverciano, non sapevo cosa avrei fatto… Adesso, guardando nelle mie mani questo premio, posso dirlo: ce l’ho fatta”, ha dichiarato Claudio Ranieri.
“Un Mister rappresenta lo spirito del gruppo – è stato il commento di Sergio Pirozzi – il mondo del calcio ha dei valori che noi tecnici dobbiamo trasmettere, al di là del risultato. Questo premio è per tutti coloro che sono stati dei vincenti, non in panchina, ma nella vita”.
Milena Bertolini, allenatrice del Brescia Calcio e Federica D’Astolfo, allenatrice della Reggiana, si sono aggiudicate la ‘Panchina d’oro femminile’ e la ‘Panchina d’argento femminile’, premi già decretati – sempre secondo il voto dei colleghi tecnici – durante lo scorso corso di aggiornamento dell’AIAC.
La Bertolini – al terzo successo su tre edizioni – ha sottolineato come “questo premio non sia solo una gratificazione personale, ma anche un riconoscimento al calcio femminile nella sua interezza”.
La cerimonia e le votazioni della ‘Panchina d’oro’, come di consueto, si sono svolte in occasione del corso di aggiornamento per allenatori organizzato dal Settore Tecnico della FIGC. Docente d’eccezione è stato quest’anno lo stesso Claudio Ranieri.
Le votazioni nel dettaglio
PANCHINA D’ORO
SARRI Maurizio (Napoli), voti 25
ALLEGRI Massimiliano (Juventus), voti 22
DI FRANCESCO Eusebio (Sassuolo), voti 7
PANCHINA D’ARGENTO
JURIC Ivan (Crotone), voti 22
RASTELLI Massimo (Cagliari), voti 18
ODDO Massimo (Pescara), voti 10
PANCHINA D’ORO LEGA PRO
SEMPLICI Leonardo (Spal), voti 43
DE ZERBI Roberto (Foggia), voti 13
VENTURATO Roberto (Cittadella), voti 10

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Ussi promuove Forum turismo sportivo al forum nazionale sul mare a Gaeta

Nella giornata dedicata al mare la presenza di Ussi al Forum di Gaeta con un panel alla presenza del ministro Andrea Abodi a capo del dicastero allo Sport e Politiche Giovanili. Dopo un video su sport e Turismo sportivo legato al mare il saluto del Presidente del Coni Giovanni Malago’ che ha sottolineato il ruolo di Ussi nel racconto dello sport che è il “segmento del giornalismo che più di ogni altro si dedica alla valorizzazione dei territori in cui si svolgono gli eventi e ai luoghi di provenienza degli ateti” ha sottolineato il Presidente Ussi Gianfranco Coppola introducendo le testimonianze di grandi atleti come FABRIZIO CORMONS Campione del mondo nella disciplina Paralimpico tiro a volo open medaglia d’oro a Lima.

Sul palco intervistati dalla giornalista Doriana Leonardo sono stati luminosi gli esempi di sport e valori. Ne ha parlato GIANCARLO CANGIANO, Campione mondiale di motonautica P1 e ora presidente porto di Capri che ha ricordato un gran premio a Yalta in Ucraina con 200.000 spettatori.

Fondazione Allianz UMANA MENTE e Hol4All, una vacanza per tutti sulla neve di La Thuile

La Fondazione Allianz UMANA MENTE, principale espressione delle iniziative di responsabilità sociale del Gruppo Allianz in Italia, ha organizzato dal 20 al 24 marzo a La Thuile in Valle d’Aosta la nuova sessione di Hol4All, forma sintetica di “Holiday for All – una vacanza per tutti”, un progetto di integrazione e partecipazione sociale ideato per offrire una vacanza a bambini e ragazzi con una disabilità complessa o malattie rare, insieme alle loro famiglie.

Hol4All è un progetto avviato per la prima volta nel 2021 e nato dall’incontro tra famiglie con figli con disabilità e gli oltre 20 anni di esperienza della Fondazione Allianz UMANA MENTE. Hol4All risponde agli obiettivi 3 (Salute e benessere) e 10 (Ridurre le disuguaglianze) definiti dalle Nazioni Unite per uno sviluppo sostenibile (SDGs).

LO SPORT PER UNA SOCIETA’ PACIFICA E INCLUSIVA

Lo sport come ‘sviluppatore’ di pace e di inclusione, con il suo linguaggio universale, che non conosce confine, anzi li abbatte con i valori che ispirano, ogni giorno, chi si dedica alla pratica sportiva e la considera l’occasione, sempre, per unire, persone e popoli, nazioni e culture, puntando sulle differenze che aiutano e arricchiscono.

Concetti al centro della conferenza internazionale organizzata, nel Salone d’onore del Coni, da Creg dell’Università di Tor Vergata e da Promet impresa sociale, in occasione della ‘Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo  e la pace’. Concetti sottolineati anche dal ministro per lo sport, Andrea Abodi nel suo messaggio di saluto, evidenziando come queste siano le linee guida di progetti che mettono al centro bambini e bambine, ragazzi e ragazze e tutti coloro che, attraverso una disciplina sportiva, ogni giorno portano in campo la passione e il rispetto.