///
A Roma la presentazione del libro “Gli Inzaghi” di Francesco Pietrella

A Roma la presentazione del libro “Gli Inzaghi” di Francesco Pietrella

Venerdì 24 novembre, presso la sala “Efisio Serra” dell’Associazione Stampa Romana, si è svolta la presentazione del libro “Gli Inzaghi. Fratelli nel pallone” (Diarkos) di Francesco Pietrella.

All’incontro, insieme all’autore, sono intervenuti il presidente della Consulta uffici stampa di Asr, Antonio Ranalli, il giornalista de La Gazzetta dello Sport, Massimo Cecchini, e la calciatrice Martina Lecca. A fare da moderatore il giornalista Lorenzo D’Ilario, presidente del Panathlon Club Junior Roma, che ha organizzato l’evento con il patrocinio di Ussi Roma al fine di promuovere la cultura sportiva tra i giovani della Capitale.

La storia dello sport – e più in generale del mondo – è piena di “fratelli coltelli” che si odiano. Loro no. Gli Inzaghi sono sempre stati rivali sul campo senza esserlo nella vita. Da calciatori, opposti come lo Zenit e il Nadir, il giorno e la notte, uguali solo nel ruolo e nel modo di giocare. Pippo vinceva, Simone si infortunava. All’uno le copertine dei giornali, all’altro le sedute fisioterapiche. Da allenatori, però, le cose sono cambiate, ribaltando i ruoli. Cosa rende speciali, allora, i fratelli Inzaghi, Simone e Pippo, calciatori e allenatori cresciuti in una famiglia comune, in un paesino come tanti, in un campetto di cemento dove si faceva a gara ad arrivare prima e piazzare gli zaini a mo’ di pali? Amore e destino, le chiavi di volta per aprire il loro mondo, perché dietro i tanti gol segnati, i trofei vinti e i successi da allenatori, c’è la storia di due ragazzi che si sono sempre supportati a vicenda, senza invidia o occhiate storte. Due fratelli nel pallone.

Al termine della presentazione è stato consegnato dall’ente organizzatore un riconoscimento all’editoria sportiva all’autore Francesco Pietrella, giornalista professionista romano, classe 1993, recentemente assunto da La Gazzetta dello Sport e vincitore del Premio Ussi Roma 2022, categoria Giovani, come miglior giornalista sportivo Under 35.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

L’emozionante ritorno di Ezio Luzzi allo Stadio Olimpico dopo 20 anni

Grazie alla lodevole iniziativa dei soci USSI Roma Gianluca Guerrisi e Fausto Zilli, del quindicinale ATLASORBIS, la Tribuna Stampa dello Stadio Olimpico, in occasione di Roma-Juventus, ha potuto accogliere nuovamente, dopo oltre 20 anni, una delle voci storiche della radio italiana, della leggendaria trasmissione Tutto il calcio minuto per minuto: Ezio Luzzi.

Addio a Mandolesi: il racconto della Roma

È venuto a mancare a 76 Alberto Mandolesi, voce e volto storico della TV e della radiofonia capitolina. Con il suo garbo e profonda passione ha dato voce alle gesta della squadra giallorossa.