///
Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Oltre 9.500 presenze, 26 convegni/panel, 110 delegati di tutti i Comitati LND d’Italia che hanno partecipato all’Agorà, 2800 studenti, giovani calciatori e calciatrici delle società dilettantistiche. Si è chiusa con questi numeri la tre giorni a Lanciano di ‘Quarto
Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico’. L’evento organizzato dalla Lega presieduta da Giancarlo Abete. Alla manifestazione hanno partecipato il Ministro per lo Sport, Andrea Abodi, e tutti i vertici delle componenti della Figc e della Lega Dilettanti. L’Unione Stampa Sportiva Italiana con la collaborazione del Consigliere Nazionale Walter Nerone e del Gruppo USSI Abruzzo presieduto da Giancarlo Febo è stata partner della tre gironi moderando i panel di approfondimento oltre a organizzare un corso di formazione per giornalisti con crediti dell’Ordine.

“Con l’evento Quarto Tempo la Lega Nazionale Dilettanti ha compiuto il primo passo nel percorso di crescita attraverso il confronto – il bilancio fatto da Abete -, l’ascolto e la
capacità di coagulare intorno a sé tutte le anime del calcio dilettantistico. La bontà dell’iniziativa è stata sottolineata dalla presenza dei maggiori rappresentanti delle componenti della Federazione e delle Leghe. Avevamo bisogno di ritrovarci tutti insieme in uno spazio aperto ed al contempo inclusivo, rafforzare i legami, fare sintesi tra la centralità della LND, tutte le espressioni sul territorio e le componenti della Federazione. Sono emerse idee e suggestioni per migliorare la base del calcio. Vuol dire che abbiamo fatto centro. L’evento è servito anche ai tanti giovani, appassionati e professionisti del settore presenti alla Fiera per conoscere meglio la LND in tutte le sue declinazioni”.

“Abbiamo dato forma ad un’idea che è nata per rispondere con i fatti, dare risposte concrete, alle sollecitazioni delle società dilettantistiche dopo l’applicazione della riforma dello sport”, ha detto Concezio Memmo, presidente del comitato regionale Abruzzo della Lnd. All’Agorà hanno partecipato oltre 110 delegati in rappresentanza di tutta l’Italia e si sono confrontati per costruire un futuro migliore negli interessi delle società sportive affiliate. La riforma dello sport, l’abolizione del vincolo dei giocatori e tanti altri temi che
stanno cambiando in profondità il calcio generano nuovi scenari per le società che chiedono il sostegno delle istituzioni.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

E’ di 24 medaglie il bottino italiano agli europei di Atletica Roma 2024. Il futuro ora è a Parigi 2024

Conclusi i Campionati europei di Atletica. Al Quirinale, il presidente Sergio Mattarella dà luogo alla cerimonia di consegna della Bandiera agli atleti italiani in partenza per i Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024 con il Presidente del Coni Giovanni Malagò e il Presidente del Cip Luca Pancalli. Gli alfieri della squadra olimpica e paralimpica che rappresenteranno l’Italia alle prossime Olimpiadi e Paralimpiadi di Parigi sono Arianna Errigo e Gianmarco Tamberi e della squadra Paralimpica Luca Mazzone e Ambra Sabatini.

The Coach Experience: a Rimini la tavola rotonda “Costruzione dal basso”

Alla Fiera di Rimini, nell’ambito dell’evento dedicato ai tecnici del mondo del calcio “The Coach Experience”, la tavola rotonda dal titolo “Costruzione dal basso” ha visto la presentazione della proposta di “progetto tecnico-sportivo” elaborata dalle Associazioni di categoria dei Tecnici e dei Calciatori.

“Giampiero Galeazzi, un grande maestro!” 

Al Chia Laguna resort, la terza edizione del Memorial Giampiero Galeazzi, curata dall’Ussi in partecipazione con Coni, Msp, Odg, CraRegione e le associazioni sportive Aiace e Mediterranea, ha colto nel segno.