///
Askanews, l’azienda va avanti sul concordato preventivo. Il Cdr: «Inaccettabile»

Askanews, l’azienda va avanti sul concordato preventivo. Il Cdr: «Inaccettabile»

da: fnsi.it

I giornalisti dell’agenzia di stampa protestano contro la decisione dell’editore: «Restano ancora i 27 esuberi e gli stipendi non pagati. In più spunta un quotidiano legato al gruppo. Abete faccia l’imprenditore e non scarichi ancora una volta sui suoi lavoratori il rischio di impresa».
Askanews, l’azienda va avanti sul concordato preventivo

Il Cda di Askanews ha deliberato di procedere con la richiesta di concordato preventivo. «Una decisione sciagurata e irresponsabile, presa senza aver esplorato fino in fondo ogni possibile alternativa. Una scelta che peserà sul destino dell’agenzia e che la espone a gravissimi rischi», è il commento dei giornalisti.
«Una decisione – proseguono – che il Cdr ha già condannato con fermezza, soprattutto nel momento in cui da articoli di stampa emerge che testate collegate allo stesso editore Luigi Abete lanciano nuove iniziative editoriali mentre i giornalisti di Askanews sono senza stipendio e sotto la minaccia di 27 esuberi».
Abete, incalzano i giornalisti, «faccia l’imprenditore e non scarichi ancora una volta sui suoi lavoratori il rischio di impresa. L’azienda torni al tavolo con la volontà vera di aprire un dialogo serio con il Cdr e i giornalisti, che non hanno mai fatto mancare il senso di responsabilità di fronte alle difficoltà».

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il racconto dello sport: i premi USSI, a Rimedio e Repice il Martellini 2024

La Sala Stampa dello Stadio Olimpico ricca di emozioni ha accompagnato la consegna del premio USSI “Lo sport e chi lo racconta”, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. In sala anche Loredana Macchietti, regista e moglie del giornalista Gianni Minà, cui era dedicata l’edizione 2023 del concorso, i campioni di ciclismo su pista Antonio Castello e Mario Valentini e i tre primi classificati del premio USSI mentre nel ricordo di un grande maestro il Premio Nando Martellini 2024 è andato ad Alberto Rimedio e Francesco Repice voci della Nazionale e non solo per Rai Sport e Radio Rai.

Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Oltre 9.500 presenze, 26 convegni/panel, 110 delegati di tutti i Comitati LND d’Italia che hanno partecipato all’Agorà, 2800 studenti, giovani calciatori e calciatrici delle società dilettantistiche. Si è chiusa con questi numeri la tre giorni a Lanciano di ‘Quarto
Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico’. L’evento organizzato dalla Lega presieduta da Giancarlo Abete. Alla manifestazione hanno partecipato il Ministro per lo Sport, Andrea Abodi, e tutti i vertici delle componenti della Figc e della Lega Dilettanti. L’Unione Stampa Sportiva Italiana con la collaborazione del Consigliere Nazionale Walter Nerone e del Gruppo USSI Abruzzo presieduto da Giancarlo Febo è stata partner della tre gironi moderando i panel di approfondimento oltre a organizzare un corso di formazione per giornalisti con crediti dell’Ordine.