///
ULTIM’ORA: RIDOTTI I POSTI PER I MEDIA ALLE PARTITE DI CALCIO. PER BASKET E VOLLEY CONFERMATE LE DISPOSIZIONI PRECEDENTI

ULTIM’ORA: RIDOTTI I POSTI PER I MEDIA ALLE PARTITE DI CALCIO. PER BASKET E VOLLEY CONFERMATE LE DISPOSIZIONI PRECEDENTI

ATTENZIONE: la Lega serie A con la circolare numero 23 ha stabilito che il numero dei giornalisti che potranno accedere alle partite giocate a porte chiuse è drasticamente ridotto:  per cui dalle iniziali 150 unità si è passati ad un massimo di 50 presenze (compreso fotografi).  Non solo, ai giornalisti sarà riservata una via d’accesso particolare che non permetta contatti con gli altri operatori presenti in campo e in tribuna. Anche la Lega di serie C ha ridotto i posti dedicati ai media portandoli da 75 a 45.

 
ROMA, 5 marzo 2020 – Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI) e Federazione Nazionale Stampa Italiana (FNSI)  sono in prima linea per garantire a tutti i colleghi che operano nell’informazione il diritto a svolgere il loro lavoro nelle condizioni migliori, compatibilmente con la situazione di emergenza gravissima per il Paese.
Nei giorni scorsi, grazie all’intervento del sindacato e del gruppo di specializzazione, a fronte di un divieto assoluto per eventi agonistici a porte chiuse (come è stato con l’Uefa per la gara di Europa League Internazionale – Ludogorets), è stato raggiunto un accordo con le Leghe A, B e C del calcio  per permettere, rispettivamente a 150 (serie A) , 45 (serie B) e 75 (serie C) operatori della comunicazione (carta stampata, radio, tv, web e fotografi) di accedere agli impianti e seguire le partite dalla tribuna (compresi i fotografi). 
Le due Leghe di basket LBA (serie A) e LNP (serie A2 e B) hanno stabilito i criteri per regolamentare l’accesso dei media alle partite che si disputeranno a porte chiuse.
Per quanto riguarda LBA, ad ogni testata sarà garantito un accredito (fino a un massimo di 20 posti, fra i quali non più di 2 fotografi), per giornalisti iscritti all’Ordine Professionale.
LNP invece prevede la concessione di un posto ciascuno sia alle testate che vantano accrediti stagionali, sia a quelle che ne fanno richiesta per il singolo incontro. E in virtù di quanto stabilito dal Regolamento Media LNP, il delegato USSI ha diritto di accesso all’impianto e verifica di lista Media e correlazione tra concessione di Pass Media e attività svolta per la gara. Qualora la capienza delle tribune, nel rispetto di quanto stabilito dal decreto governativo che impone una distanza minima fra gli operatori, non lo consentisse, gli uffici stampa delle società, in accordo con i rappresentanti regionali USSI, provvederanno a ridimensionarne il numero.
L’applicazione dell’intesa raggiunta contempera le disposizioni urgenti, ribadite e aumentate ieri nel decreto della Presidenza del Consiglio, sulla base delle indicazioni dell’autorità sanitaria, a cui federazioni, leghe e società devono attenersi.
USSI e FNSI vigileranno affinché i termini dell’accordo raggiunto siano correttamente applicati senza ulteriori restrizioni, se non imposte dalla difficile situazione che tutta l’Italia sta vivendo.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

PREMIO GIORNALISTICO “LO SPORT E CHI LO RACCONTA”

E’ stato pubblicato il regolamento della quarta edizione del Premio giornalistico “Lo sport e chi lo racconta”.
Questo il tema: “Anno 2022: vittorie, sconfitte, storie, solidarietà”.
C’è tempo per inviare gli elaborati dal 10 settembre 2022 al 10 gennaio 2023. Premio di mille euro per i vincitori delle 5 sezioni previste

Allo Stadio Olimpico la Giornata dello Sport per la scuola primaria

Oltre 2000 bambini di classe V provenienti da tutte le Province italiane hanno partecipato oggi alla “Giornata dello sport per la scuola primaria”, una grande festa organizzata allo Stadio Olimpico di Roma e promossa dal Ministero dell’Istruzione, dal Dipartimento per lo Sport e da Sport e Salute per promuovere l’attività motoria e diffondere la cultura sportiva nella scuola primaria.