///
Calcio Rosa sempre più forte

Calcio Rosa sempre più forte

Dieci trofei per la Juve femminile in cinque stagioni, di cui tre in questa, sono un bel bottino. Ma domenica 22, nella gradevole cornice del Mazza a Ferrara, nonostante il solleone, le bianconere hanno penato parecchio contro una Roma più viva, più frizzante, più tatticamente duttile e molto più pericolosa offensivamente, ma anche, ahimè, molto più scialacquatrice. E dopo Supercoppa e campionato la Coppa Italia è andata a Torino.

Tutto di marca giallorossa il primo tempo, esterni larghi ai limiti del fallo laterale, uno contro uno spesso razzenti, “dai e vai” sul modello cestistico. Tanto che, verso il 30’, Montemurro, coach sabaudo, accentra la capitana Sara Gama, che diventa il secondo centrale, e richiama a fare la quarta Lundorf. Ciò accade dopo una miriade di occasioni capitoline e soprattutto dopo il vantaggio romanista su penalty, trasformato da Andressa e procurato da “zanzara” Haavi, davvero molto intraprendente.

Nella ripresa il copione non cambia molto, la Juve è decisamente più strutturata sul piano fisico, ma la manovra è lenta, compassata, sterile. La svolta avviene su un secondo calcio di rigore, questa volta a favore delle campionesse d’Italia, con Roma ridotta in dieci. Quattro minuti dopo la vittoria la firma il capitano Sara Gama, in veste di incursore offensivo.

Non so se sia un complimento, ma le ragazze giocano esattamente come i maschi. Costruzione dal basso, centrale di mezzo campo che scende, rilanci larghi dei portieri, cambi gioco, molta compattezza. Se c’è un giocatore/giocatrice di qualità, allora la scintilla scompagina la monotonia. Comunque, 22 tiri verso la porta avversaria, sommati, non sono male. Il Presidente Gravina e la sua collega Mantovani possono essere soddisfatti. Sponsor di livello (Socios) e ricordo di Giovanni Falcone nell’anniversario della strage di Capaci. La strada verso il professionismo è tracciata.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

USSI e La Corsa di Miguel: il Flash Mob “No alla violenza di genere, SÌ alla Co-Esistenza” riparte dalla Calabria. Grazie alla Federazione Ginnastica d’Italia

Inizia il viaggio per i territori dell’USSI assieme a La Corsa di Miguel che domenica scorsa (21 gennaio) ha fatto correre in nome dell’inclusione e dello sport di TUTTI, per TUTTI e con TUTTI, circa 11 mila persone fra le strade di Roma.
Alle prime luci dell’alba il fluire dei runner verso la zona di partenza, intenti nella vestizione e nel riscaldamento, ha colorato la zona del Foro Italico, casa dello sport italiano.
Alle 9:15 il via al flash mob per dire “No alla violenza di genere, Sì alla Co-Esistenza”. Un messaggio che vede insieme USSI, il Club Atletico Centrale e la Federazione Ginnastica d’Italia che ha creato la coreografia e l’ha realizzata grazie all’adesione di diverse società di ginnastica del territorio.

USSI: Firmato a Roma il protocollo d’Intesa tra AIPS e Associazione della stampa cinese

Momento di grande importanza per le relazioni internazionali tra l’AIPS – Associazione Internazionale Stampa Sportiva – presieduta da Gianni Merlo e una delegazione di giornalisti cinesi guidati da Liu Sivang (vicepresidente dell’Associazione dei giornalisti cinesi)Tra i componenti, erano presenti esponenti di emittenti radiotelevisive e canali nazionali e regionali e anche tra i più famosi ed importanti e popolari quotidiani della Repubblica popolare cinese (Xing Reixy, Vicedirettore Dipartimento audio-video Xinhua News Agency; Xing Zhigang, Membro Comitato Editoriale China Daily; He Lansheng, Presidente di Farmers’ Daily; Chen Tao, Direttore Dipartimento internazionale dell’Associazione giornalisti cinesi; Tang Bo, Ufficio generale del personale dell’Associazione giornalisti cinesi; Fan Xuan, Caporedattore dell’Europe Times – rappresenta i giornalisti dei media cinesi).

L’Atletica e chi la racconta

Roma, 19 dicembre 2023 – si è svolto al Salone d’Onore CONI il Seminario USSI “L’Atletica e chi la racconta. Luoghi, storie e cambiamenti per la regina degli sport” in collaborazione con la Fondazione EuroRoma2024 e Ordine dei Giornalisti del Lazio, attività che rientra nel Programma dei progetti USSI da svolgere nel 2024 supportati da Sport e Salute S.p.A., anno di Europei e Olimpiadi.Una mattinata all’insegna dell’Atletica e tre crediti formativi per giornalisti. A fare gli onori di casa Silvia Salis – Vicepresidente Vicaria CONI – e Diego Nepi Molineris – Ad e Dg di Sport e Salute S.p.A. – con Stefano Mei nella duplice veste di Presidente FIDAL e Presidente Fondazione EuroRoma2024. Hanno parlato dell’importanza dell’impegno da parte delle istituzioni nello sport e del prestigioso appuntamento di giugno prossimo che coinvolgerà la Città di Roma e tutti gli appassionati di atletica.