///
CIP: RINNOVATI I VERTICI DEI COMITATI REGIONALI

CIP: RINNOVATI I VERTICI DEI COMITATI REGIONALI

Si sono concluse le procedure per il rinnovo dei vertici dei comitati regionali del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) per il quadriennio 2021-2024. Sono stati nominati i presidenti e definiti gli organigrammi delle Giunte e dei Consigli regionali che, nei prossimi anni, avranno il compito “di rappresentare il CIP nei territori di competenza”.
Hanno ottenuto la riconferma i presidenti dei seguenti comitati regionali:
Silvia Bruno (Piemonte), Gaetano Cuozzo (Liguria); Giovanni De Piero (Friuli Venezia Giulia); Carmine Mellone (Campania); Melissa Milani (Emilia Romagna); Donatella Perrella (Molise); Giuseppe Pinto (Puglia); Massimo Porciani (Toscana); Cristina Sanna (Sardegna); Pierangelo Santelli (Lombardia); Michele Saracino (Basilicata); Luca Savoiardi (Marche); Antonino Scagliola (Calabria); Mauro Sculli (Abruzzo); Gianluca Tassi (Umbria) e Ruggero Vilnai (Veneto).
Le novita’ riguardano il comitato regionale del Lazio, che sara’ guidato da Marco Iannuzzi, e il comitato regionale della Sicilia, dove il Consiglio ha eletto come presidente Salvatore Mussoni.
Nasce, infine, il comitato provinciale di Trento, che avra’ come presidente Massimo Bernardoni. “Voglio esprimere i miei complimenti e i migliori auguri di buon lavoro a tutti i presidenti eletti, nonche’ a tutti i componenti delle Giunte e dei Consigli regionali. Ci attende un quadriennio ricco di sfide e di appuntamenti sportivi, con la speranza che si possa presto vedere la luce in fondo al tunnel e ritornare a condividere quelle emozioni che solo lo sport sa regalare”, ha detto Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico.
“Colgo l’occasione per rivolgere un sentito ringraziamento ai dipendenti delle strutture nazionali e territoriali, ai volontari, ai membri della Commissione Verifica Poteri e, piu’ in generale, a tutti coloro che hanno reso possibile queste consultazioni in un periodo caratterizzato da mille difficolta’”, ha aggiunto Pancalli.
“E’ stata una prova di grande maturita’ di un intero movimento che continua a crescere non soltanto nei risultati sportivi ma anche nella sua organizzazione”, ha concluso il numero uno del Comitato Italiano Paralimpico.
Fonte: ITALPRESS

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

Articoli Correlati