///
PER COMUNICARE NON BASTA UN CLICK!

PER COMUNICARE NON BASTA UN CLICK!

Foto di Cristian Gennari
in copertina da sinistra: Daniele Pasquini, Carlo Tranquilli, Guido Lo Giudice, Giovanni Grasso, Michele Maffei
UN NUOVO APPUNTAMENTO DEL SEMINARIO SULLO SPORT E LA CORRETTA INFORMAZIONE MEDICO-SCIENTIFICA” GIOVEDÌ 12 DICEMBRE 2019, ORE 9-13.30, SALA “CARDINALE UGO POLETTI” DEL VICARIATO DI ROMA 
 
Si è svolto ieri presso il vicariato di Roma a San Giovanni il seminario sulla corretta informazione medico-scientifica organizzato dalla Pastorale per il tempo libero del turismo e dello sport della diocesi di Roma, patrocinato da USSI e Ordine dei Giornalisti che assegnava 4 crediti formativi

Foto di Cristina Gennari da sinistra: Mons. Paolo Ricciardi, Don Francesco Indelicato, Gianni Bondini

 
Le informazioni in ambito medico-scientifico sono da sempre un tema delicato per tutti coloro che si occupano di comunicazione. I dati sensibili, la presenza di minori, il controllo delle informazioni e la loro diffusione possono risultare difficili da gestire se non si possiedono adeguate conoscenze sull’argomento. Il rispetto della deontologia professionale è di fondamentale importanza in questo ambito tanto che nel 1995 l’Ordine dei Giornalisti ha prodotto una Carta deontologica ad hoc: la Carta di Perugia – Diritti del malato. Inoltre, in questi anni, il modo di informare e di informarsi è cambiato in maniera sostanziale: la tecnologia ha fatto passi da gigante, i social network hanno preso sempre più piede e la quantità di dati a disposizione è aumentata notevolmente. Ci troviamo nel mondo dei BIG DATA, con una infinità di informazioni utili per tecnici, scienziati e addetti ai lavori. Tutto questo era inimmaginabile fino a qualche tempo fa. Lo sport ricopre un ruolo fondamentale per la salute, sia a livello preventivo che riabilitativo. Quanto è importante? La popolazione diventa sempre più longeva e sedentaria, aumentano i rischi derivanti da patologie cardiovascolari e l’incidenza delle malattie croniche. Nel libro bianco del CONI viene riportata una stima della crescista della spesa sanitaria pari all’1-2,5% del PIL per il 2030. L’attività sportiva è in grado di ridurre l’incidenza di alcune di queste malattie croniche (ad esempio quelle cardiovascolari) e di patologie in preoccupante aumento (come l’obesità). In ambito medico-scientifico la gestione, il controllo e la diffusione della grande mole di informazioni sanitarie sta diventando sempre più difficile, visto anche il modificarsi dell’ambiente e vista l’evoluzione del giornalismo. Si è passati dal monopolio della carta stampata e, quindi, da una informazione differita ad un’informazione pressoché “istantanea” data dal web (quotidiani online, blog, etc.) e dai social network, che hanno portato anche al fenomeno del citizen journalism. È importante moderare, filtrare e controllare le informazioni per offrire notizie corrette, senza incorrere in “fake news”, che negli ultimi tempi stanno impazzando nel mondo della comunicazione.
PROGRAMMA DEL CORSO
9.00-9.30 Apertura dei lavori con il Vescovo Paolo Ricciardi, delegato del Centro per la Pastorale sanitaria del Vicariato di Roma, e con don Francesco Indelicato, direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale del tempo libero, del turismo e dello sport; Gianni Bondini, già capo redattore de “La Gazzetta dello Sport”, stella d’oro al merito sportivo del CONI e premio Saint Vincent del giornalismo 1997;
09.30-10.30 “L’importanza del linguaggio nella comunicazione medico-scientifica. Strumenti a disposizione dei giornalisti”, a cura della Prof.ssa Marzia Duse e della dott.ssa Lucia Leonardi, Immunologia e Allergologia pediatrica, Dipartimento di Pediatria e Neuropsichiatria Infantile, Sapienza Università di Roma;
10.30-12.30 “Lo sport come modello di prevenzione, inclusione e medicina. La tutela dei diritti del malato alla luce della Carta di Perugia” a cura di: Guido Lo Giudice, segretario generale Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI) e responsabile comunicazione FITARCO; Prof. Carlo Tranquilli, già direttore dell’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport (IMSS) del CONI, medico dello sport, già coordinatore staff medico della nazionale Under 21 FIGC e Presidente CR Lazio della Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI); Giampiero Spirito, Presidente Casagit Servizi e capo servizio TV2000; Michele Maffei, Presidente Associazione Medaglie d’Oro al Valore Atletico, consigliere nazionale CONI e medaglia d’oro olimpica e mondiale sciabola a squadre; Carlo Dalia, Presidente Libertas provinciale di Roma e scrittore.
12.30-13.00 “Lo sport come educazione – L’attività sportiva negli oratori di Roma e la collaborazione con Federfarma per lotta al doping e corretto stile di vita”, a cura di Daniele Pasquini, presidente Comitato Provinciale Centro Sportivo Italiano (CSI);
13.00-13.30 “Quando lo sport non educa, degenera – Il doping”, a cura di Giovanni Grauso, Procuratore capo FCI, Sostituto Procuratore Federale FIGC, Presidente Associazione Nazionale Atleti Azzurri e Olimpici del Coni sezione Roma.

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

Articoli Correlati