///
A Conte la Panchina d’oro

A Conte la Panchina d’oro

L’allenatore della Juventus Antonio Conte ha vinto per il secondo anno consecutivo la ‘Panchina d’oro’, eletto dai suoi colleghi oggi a Coverciano come il miglior allenatore della Serie A per la stagione sportiva 2012-2013. La ‘Panchina d’Argento’ per la Serie B è andata invece a Eusebio Di Francesco, artefice della promozione del Sassuolo in Serie A. La Panchina d’Oro Prima Divisione Lega Pro è stata assegnata a Rocco Boscaglia del Trapani e la Panchina d’Argento per la Seconda Divisione Lega Pro a Paolo Indiani del Pontedera.
Al Centro Tecnico Federale di Coverciano è stato consegnato anche il “Premio Bearzot”, istituito dalla Figc per onorare la memoria del commissario tecnico della Nazionale campione del mondo nell’82 in Spagna. La somma stanziata dalla Federcalcio è stata assegnata, secondo la scelta della Commissione formata da tre amici storici del compianto Ct – l’ex portiere campione del mondo Dino Zoff, e i giornalisti Alberto Cerruti e Gigi Garanzini –, alla famiglia dell’ex calciatore Giancarlo Galdiolo ed ai dirigenti della Nuova Quarto calcio, società dilettantistica che svolge la propria attività in Campania.
Numerosa la partecipazione a Coverciano: ad aprire la giornata è stato il presidente del Settore Tecnico Gianni Rivera, seguito dal presidente della Figc Giancarlo Abete che ha sottolineato come questa giornata sia “un momento di confronto e anche un’opportunità per ricordare un grande personaggio come Enzo Bearzot”, aggiungendo che “prossimamente intitoleremo due sale di Coverciano a Lorenzo Righetti e Mario Valitutti”.
Oltre ad Abete e Rivera, hanno preso parte alla cerimonia di consegna dei premi anche il direttore generale della Figc Antonello Valentini, il presidente della Lega Pro Mario Macalli, il vice presidente della Lnd Alberto Mambelli, il presidente dell’Aia Marcello Nicchi, il presidente dell’Aiac Renzo Ulivieri e il presidente dell’Aic Damiano Tommasi.
PANCHINA D’ORO STAGIONE SPORTIVA 2012-2013
(I primi 3 classificati)
PANCHINA D’ORO
Assegnata ad un allenatore responsabile della conduzione della prima squadra di una società di serie A nella stagione sportiva 2012-2013 (votanti 64)
1. Antonio CONTE (Juventus), voti 26
2. Vincenzo MONTELLA (Fiorentina), 23
3. Walter MAZZARRI (Napoli), 3
PANCHINA D’ARGENTO
Assegnata ad un allenatore responsabile della conduzione della prima squadra di una società di serie B nella stagione sportiva 2012-2013 (votanti 61)
1. Eusebio DI FRANCESCO (Sassuolo), voti 22
2. Andrea MANDORLINI (Hellas Verona), 19
3. Davide NICOLA (Livorno), 14
PANCHINA D’ORO PRIMA DIVISIONE
Assegnata ad un allenatore responsabile della conduzione della prima squadra di una società di Prima Divisione nella stagione sportiva 2012-2013 (votanti 123)
1. Rocco BOSCAGLIA (Trapani), voti 58
2. Massimo RASTELLI (Avellino), 18
3. Stefano VECCHI (Sud Tirol), 8
PANCHINA D’ARGENTO SECONDA DIVISIONE
Assegnata ad un allenatore responsabile della conduzione della prima squadra di una società di Seconda Divisione nella stagione sportiva 2012-2013 (votanti 121)
1. Paolo INDIANI (Pontedera), voti 26
2. Carlo PERRONE (Salernitana), 15
3. Aldo FIRICANO (Pro Patria), 12
PREMIO SPECIALE
Roberto MENICHELLI, commissario tecnico della Nazionale di Calcio a 5 campione d’Europa 2014

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il segretario FNSI Raffaele Lorusso: incontro con Coppola al Congresso AIPS

Raffaele Lorusso ha fatto visita al Presidente Gianfranco Coppola, in occasione del Congresso AIPS: “L’Ussi bandiera di confronto leale e proficuo a tutela dei lettori della professione. Brindo alla rielezione di Gianfranco Coppola nel Comitato europeo Aips”, le parole al Carpegna Palace del segretario nazionale della Fnsi.

Il Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli ha portato il suo saluto al Congresso AIPS

Il Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli è intervenuto al Congresso AIPS. “Ringrazio i giornalisti dell’USSI e i partecipanti al congresso internazionale AIPS per quello che fanno a servizio dello sport, per come ci raccontano emozioni, passioni, eventi che diventano la storia dello sport, ma possono diventare anche storia della vita di ognuno di noi”