///
FERRAGOSTO MAGICO CON GLI EUROPEI FEMMINILI DI PALLAVOLO

FERRAGOSTO MAGICO CON GLI EUROPEI FEMMINILI DI PALLAVOLO

di Alberto Nuvolari

Serata Magica a Ferragosto: Campionati Europei femminili di Pallavolo; all’Arena di Verona è in programma la prima partita del torneo, Italia contro Romania. Oltre novemila spettatori, mondovisione per 110 nazioni, “un successo planetario” titola il quotidiano locale, e uno scenario stupendo che solo l’anfiteatro romano sa offrire, grazie anche ad una organizzazione curata nei particolari.

Un successo che ha rilanciato alla grande la volontà di “approfittare” più spesso di un contenitore così prestigioso. Fra l’altro l’Arena ha ospitato manifestazioni sportive in tempi recenti come l’arrivo del Giro d’Italia di ciclismo, ma anche in passato. Il volume “Stadium Arena”, Collana Storica dello Sport Veronese edito nel 1997, testimonia tutto ciò. Fu un’idea dell’allora assessore allo sport, il giornalista Camillo Cametti, scritto dal collega Adriano Paganella e curato dell’USSI Veneto. Si fa riferimento a due importanti eventi: il primo nel 1972, quadrangolare di basket fra Simmenthal, Ignis, Jugoplastika e Gillette (USA); il secondo nel 1988, incontro di pallavolo fra Stati Uniti e Unione Sovietica.

Ma all’Arena trovarono ospitalità anche il calcio, il calcio motorizzato, il paracadutismo, concorsi ippici, pugilato e lotta, saggi ginnici, auto d’epoca, gymcane. Dunque Arena di Verona tempio della lirica e teatro di altre esibizioni musicali, ma non solo. Lo sport rivendica il suo spazio.

Il sindaco Damiano Tommasi si è espresso in senso positivo per l’agonismo di alto livello. Ed allora sarà solo questione di tempo per vedere ancora i gradoni dell’anfiteatro occupati da migliaia di persone.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Ussi promuove Forum turismo sportivo al forum nazionale sul mare a Gaeta

Nella giornata dedicata al mare la presenza di Ussi al Forum di Gaeta con un panel alla presenza del ministro Andrea Abodi a capo del dicastero allo Sport e Politiche Giovanili. Dopo un video su sport e Turismo sportivo legato al mare il saluto del Presidente del Coni Giovanni Malago’ che ha sottolineato il ruolo di Ussi nel racconto dello sport che è il “segmento del giornalismo che più di ogni altro si dedica alla valorizzazione dei territori in cui si svolgono gli eventi e ai luoghi di provenienza degli ateti” ha sottolineato il Presidente Ussi Gianfranco Coppola introducendo le testimonianze di grandi atleti come FABRIZIO CORMONS Campione del mondo nella disciplina Paralimpico tiro a volo open medaglia d’oro a Lima.

Sul palco intervistati dalla giornalista Doriana Leonardo sono stati luminosi gli esempi di sport e valori. Ne ha parlato GIANCARLO CANGIANO, Campione mondiale di motonautica P1 e ora presidente porto di Capri che ha ricordato un gran premio a Yalta in Ucraina con 200.000 spettatori.

Fondazione Allianz UMANA MENTE e Hol4All, una vacanza per tutti sulla neve di La Thuile

La Fondazione Allianz UMANA MENTE, principale espressione delle iniziative di responsabilità sociale del Gruppo Allianz in Italia, ha organizzato dal 20 al 24 marzo a La Thuile in Valle d’Aosta la nuova sessione di Hol4All, forma sintetica di “Holiday for All – una vacanza per tutti”, un progetto di integrazione e partecipazione sociale ideato per offrire una vacanza a bambini e ragazzi con una disabilità complessa o malattie rare, insieme alle loro famiglie.

Hol4All è un progetto avviato per la prima volta nel 2021 e nato dall’incontro tra famiglie con figli con disabilità e gli oltre 20 anni di esperienza della Fondazione Allianz UMANA MENTE. Hol4All risponde agli obiettivi 3 (Salute e benessere) e 10 (Ridurre le disuguaglianze) definiti dalle Nazioni Unite per uno sviluppo sostenibile (SDGs).

LO SPORT PER UNA SOCIETA’ PACIFICA E INCLUSIVA

Lo sport come ‘sviluppatore’ di pace e di inclusione, con il suo linguaggio universale, che non conosce confine, anzi li abbatte con i valori che ispirano, ogni giorno, chi si dedica alla pratica sportiva e la considera l’occasione, sempre, per unire, persone e popoli, nazioni e culture, puntando sulle differenze che aiutano e arricchiscono.

Concetti al centro della conferenza internazionale organizzata, nel Salone d’onore del Coni, da Creg dell’Università di Tor Vergata e da Promet impresa sociale, in occasione della ‘Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo  e la pace’. Concetti sottolineati anche dal ministro per lo sport, Andrea Abodi nel suo messaggio di saluto, evidenziando come queste siano le linee guida di progetti che mettono al centro bambini e bambine, ragazzi e ragazze e tutti coloro che, attraverso una disciplina sportiva, ogni giorno portano in campo la passione e il rispetto.