///
Fnsi e Ast: grazie presidente Mattarella per la difesa della libertà dei giornalisti e di tutti

Fnsi e Ast: grazie presidente Mattarella per la difesa della libertà dei giornalisti e di tutti

da:www.assostampa.org
«La libertà di informazione è architrave della Costituzione, essenziale per la democrazia, e bisogna contrastare qualsiasi tentativo di fiaccarne l’autonomia. La Federazione nazionale della Stampa
italiana non può che ringraziare il Presidente Sergio Mattarella, che ha sentito il giustificato bisogno di riaffermare valori che non sono affatto scontati, né in Europa, dalla Polonia all’Ungheria, né in Italia. Le minacce di colpire le leggi sull’editoria, gli annunci di scioglimento dell’Ordine dei giornalisti, le ripetute perquisizioni contro i cronisti che indagano su malaffare e corruzione, la nuova occupazione del servizio pubblico, sono altrettanti segnali di una rinnovata campagna contro la libertà di informazione e contro i cronisti, di volta in volta, sgraditi alle oligarchie di turno. Le parole del Presidente della Repubblica sono un ulteriore sprone a difendere i valori racchiusi nell’articolo 21 della Costituzione da bavagli e censure di ogni natura e colore». Lo affermano, in una nota, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della FNSI.
Anche il presidente Sandro Bennucci e tutti gli organismi dirigenti dell’Associazione Stampa Toscana plaudono con convinzione alle parole del presidente della Repubblica, che considerano la risposta più autorevole e determinante per la difesa della libertà di stampa, attaccata negli ultimi giorni dalle dichiarazioni di esponenti del governo che arrivano a considerare come fastidio le osservazioni e le critiche dei giornalisti. Osservazioni e critiche che costituiscono il pilastro di una democrazia. E’ la stampa, bellezza… Grazie Presidente!

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Oltre 9.500 presenze, 26 convegni/panel, 110 delegati di tutti i Comitati LND d’Italia che hanno partecipato all’Agorà, 2800 studenti, giovani calciatori e calciatrici delle società dilettantistiche. Si è chiusa con questi numeri la tre giorni a Lanciano di ‘Quarto
Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico’. L’evento organizzato dalla Lega presieduta da Giancarlo Abete. Alla manifestazione hanno partecipato il Ministro per lo Sport, Andrea Abodi, e tutti i vertici delle componenti della Figc e della Lega Dilettanti. L’Unione Stampa Sportiva Italiana con la collaborazione del Consigliere Nazionale Walter Nerone e del Gruppo USSI Abruzzo presieduto da Giancarlo Febo è stata partner della tre gironi moderando i panel di approfondimento oltre a organizzare un corso di formazione per giornalisti con crediti dell’Ordine.

Locandina Forum "Il calciomercato al tempo dell'intelligenza artificiale"

Il calciomercato al tempo dell’intelligenza artificiale

È un calcio sempre più tecnologico, invasiva la massa di dati di cui dispone l’intelligenza artificiale: può l’IA condizionare anche le scelte di compravendita dei calciatori? Ogni atleta è studiato senza tralasciare alcun dettaglio e questo quanto può indirizzare le scelte degli operatori? E come le aziende specializzate in Intelligenza Artificiale si stanno attrezzando per “entrare” in partita? Se ne parlerà lunedì in un workshop promosso dal Movimento Cristiano Lavoratori col patrocinio e il supporto dell’Unione Stampa Sportiva Italiana nell’ambito della quarta edizione del premio Inside The Sport.

Dalle 15 esperti e protagonisti del mondo del calcio nel “tempio” dell’attività federale Figc discuteranno con una serie di interventi che saranno anche materia per un corso di formazione dell’Ordine dei Giornalisti.