///
Fnsi e molte associazioni regionali in campo contro i pesanti tagli alle buste paga a Repubblica

Fnsi e molte associazioni regionali in campo contro i pesanti tagli alle buste paga a Repubblica

da: assostampa.org

La Federazione nazionale della Stampa italiana, insieme con le Associazioni Regionali di Stampa Romana, Lombarda, Subalpina e di Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Campania, Puglia e Sicilia, si schiera al fianco del Cdr e della redazione di Repubblica nel respingere i tagli al costo del lavoro giornalistico prospettati dall’editore nelle azioni di lotta che saranno intraprese. Il sindacato dei giornalisti italiani ribadisce la propria contrarietà ad una sempre più diffusa politica di gestione delle aziende editoriali basata unicamente su criteri di natura economico-finanziaria, che fa passare in secondo piano la qualità dei prodotti e del lavoro dei giornalisti. Si tratta di un’impostazione che ha già mostrato da tempo i propri limiti e prodotto pesanti processi di ristrutturazione ai quali non sono seguite fasi di rilancio. La difesa dell’informazione di qualità, soprattutto in una stagione in cui il governo in carica e le forze politiche che lo sostengono minacciano quotidianamente, provano a mettere a tacere e a rendere marginale il ruolo della stampa libera al servizio dei cittadini, anche con l’annuncio di provvedimenti dal sapore liberticida, richiede investimenti sui prodotti e, soprattutto, sul lavoro dei giornalisti che non può continuare a subire tagli indiscriminati e una precarizzazione selvaggia. La qualità della democrazia è direttamente proporzionale alla qualità dell’informazione. Questa presuppone a sua volta lavoro di qualità, indispensabile per salvaguardare indipendenza, autonomia e pluralismo.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

PREMIO GIORNALISTICO “LO SPORT E CHI LO RACCONTA”

E’ stato pubblicato il regolamento della quarta edizione del Premio giornalistico “Lo sport e chi lo racconta”.
Questo il tema: “Anno 2022: vittorie, sconfitte, storie, solidarietà”.
C’è tempo per inviare gli elaborati dal 10 settembre 2022 al 10 gennaio 2023. Premio di mille euro per i vincitori delle 5 sezioni previste

Allo Stadio Olimpico la Giornata dello Sport per la scuola primaria

Oltre 2000 bambini di classe V provenienti da tutte le Province italiane hanno partecipato oggi alla “Giornata dello sport per la scuola primaria”, una grande festa organizzata allo Stadio Olimpico di Roma e promossa dal Ministero dell’Istruzione, dal Dipartimento per lo Sport e da Sport e Salute per promuovere l’attività motoria e diffondere la cultura sportiva nella scuola primaria.