///
Il Premio Ussi Alfredo Pigna a Guardia Sanframondi a Claudio Icardi

Il Premio Ussi Alfredo Pigna a Guardia Sanframondi a Claudio Icardi

Premio Ussi Alfredo Pigna a Guardia Sanframondi, il racconto dello sport omaggia un grandissimo. Dopo Jacopo Volpi, riconoscimento a Claudio Icardi.

Racconto dello Sport nelle Terre di Falanghina. Il Premio Alfredo Pigna a Guardia Sanframondi a Claudio Icardi. Venerdì 15 dicembre al castello medievale la consegna. Carriere che si intrecciano nella magia delle parole per lo straordinario racconto dello sport. Andò a Jacopo Volpi, storico volto di Rai Sport, la prima edizione del Premio “Alfredo Pigna terre di Falanghina “ promosso dal Comune di Guardia Sanframondi dopo l’overture col riconoscimento a Nino Petrone.

Jacopo Volpi, oggi direttore di Rai Sporti, popolare giornalista per più edizioni conduttore della Domenica Sportiva, proprio come per anni lo è stato l’indimenticato giornalista di origini guardiesi, passerà il testimone a Claudio Icardi, penna e voce di straordinaria intensità e competenza in particolare nel racconto degli sport olimpici. Un altro ragazzo che appena entrato in Rai ebbe la competenza e la signorilità di Alfredo Pigna al suo fianco per una crescita professionale già baciata dall’innato talento. Notissimo per le telecronache del mondo ippico e dell’equitazione, a Claudio Icardi – penna e voce, ritmo e stile – Raisport ha affidato per anni i pezzi di colore e gli editoriali. Il riconoscimento – patrocinato dall’USSI, dal CONI, dall’Ordine dei Giornalisti – verrà consegnato nel corso di una serata speciale con presenze di rilievo per parlare di sport, territorio ed enogastronomia. Novità la presentazione di un concorso riservato agli Istituti Scolastici del Territorio sul tema “racconta il tuo sport” inteso sia come praticato che come passione attraverso elaborati scritti, vocali e video prodotti. Fondamentale l’appoggio del MIUR.  La consegna del riconoscimento, un’opera dell’artista guardiese Ernesto Pengue, tra gente curiosa di ascoltare e la partecipazione di numerosi esponenti del mondo dello sport e del giornalismo.“L’idea del premio – ha detto Raffaele Di Lonardo, sindaco di Guardia Sanframondi – nasce nell’ambito dell’organizzazione dell’arrivo di tappa, qui a Guardia, del 104° Giro d’Italia nel maggio 2021. Portare alla ribalta dell’interesse sportivo nazionale e internazionale la bellezza del nostro territorio, mettere in vetrina le eccellenze e in particolar modo il vino, la Falanghina, ha riportato alla nostra memoria la nobile figura di un grande nome legato al mondo dello sport e allo stesso Giro, essendo stato più volte inviato, scomparso solo qualche mese prima nel novembre del 2020.“Alfredo Pigna – ha aggiunto -, pur nato a Napoli da padre di origine guardiese, ha mantenuto sempre vivo il rapporto con la nostra comunità. Chi lo ha conosciuto ne testimonia l’orgoglio nel rivendicare le sue origini sannite professandosi con entusiasmo autentico ambasciatore di Guardia Sanframondi. Per questa prestigiosa firma, a questo giornalista che come pochi è riuscito ad essere interprete dell’amore per lo sport, ci è sembrato naturale e doveroso ricordarlo ideando questo Premio e assegnarlo prima a Jacopo Volpi per il suo innato talento e per la sua invidiabile carriera ed ora a Claudio Icardi che ha narrato con competenza e passione sport come ippica, equitazione ma dipingendo con testi e voce personaggi e ma infestazioni. L’iniziativa offrirà testimonianze e i video messaggi di Alberto Tomba, Ninna Quario, Claudia Giordani, Gustavo Thoeni, deiGiornalisti Bruno Pizzul, Gianni Merlo, Gianni de Felice, Riccardo Signori, e ancora Patrizio Oliva, Sara Simeoni e la presenza della mitica collega di Pigna e Volpi, Nila D’alessio, per anni motore del settore segreteria/produzione di Rai Sport. Toccante di sicuro la presenza di Gioia, nipote di Alfredo Pigna. Con loro l’assessore regionale al turismo Felice Casucci, il sindaco di Benevento Clemente Mastella e l’esperto di enogastronomia Luciano Pignataro.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il racconto dello sport: i premi USSI, a Rimedio e Repice il Martellini 2024

La Sala Stampa dello Stadio Olimpico ricca di emozioni ha accompagnato la consegna del premio USSI “Lo sport e chi lo racconta”, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. In sala anche Loredana Macchietti, regista e moglie del giornalista Gianni Minà, cui era dedicata l’edizione 2023 del concorso, i campioni di ciclismo su pista Antonio Castello e Mario Valentini e i tre primi classificati del premio USSI mentre nel ricordo di un grande maestro il Premio Nando Martellini 2024 è andato ad Alberto Rimedio e Francesco Repice voci della Nazionale e non solo per Rai Sport e Radio Rai.

Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Oltre 9.500 presenze, 26 convegni/panel, 110 delegati di tutti i Comitati LND d’Italia che hanno partecipato all’Agorà, 2800 studenti, giovani calciatori e calciatrici delle società dilettantistiche. Si è chiusa con questi numeri la tre giorni a Lanciano di ‘Quarto
Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico’. L’evento organizzato dalla Lega presieduta da Giancarlo Abete. Alla manifestazione hanno partecipato il Ministro per lo Sport, Andrea Abodi, e tutti i vertici delle componenti della Figc e della Lega Dilettanti. L’Unione Stampa Sportiva Italiana con la collaborazione del Consigliere Nazionale Walter Nerone e del Gruppo USSI Abruzzo presieduto da Giancarlo Febo è stata partner della tre gironi moderando i panel di approfondimento oltre a organizzare un corso di formazione per giornalisti con crediti dell’Ordine.