///
Juve, il capo ufficio stampa Enrica Tarchi lascia il club

Juve, il capo ufficio stampa Enrica Tarchi lascia il club

da Redazione – calcioefinana.it
Enrica Tarchi, capo ufficio stampa della Juventus, ha deciso di lasciare il club bianconero a partire dal 1° di luglio. A comunicarlo è la Juventus, attraverso una nota ufficiale:
«Enrica Tarchi lascia la Juventus per affrontare nuove sfide professionali. Dopo molti anni nel club e le ultime sei stagioni nel ruolo di capo ufficio stampa. Tarchi non sarà più alla Juventus dal 1° luglio. È stata riorganizzata la Direzione Comunicazione e Relazioni Esterne, sotto la guida di Claudio Albanese, che coordina un gruppo di persone suddivise in tre aree:

  1. Ufficio Stampa, Media Operations & Communication Alignment
  2. Protocol & Corporate Public Relations
  3. Sustainability

Ad Albanese riportano direttamente Gabriella Ravizzotti (Ufficio Stampa, Media Operations & Communication Alignment), Fulvia Moscheni (Protocol & Corporate P.R.) e Andrea Maschietto (Sustainability).
Nel gruppo di professionisti dell’ufficio stampa, fa il suo ingresso dal 1° luglio, Riccardo Coli, che riporterà a Gabriella Ravizzotti. Juventus Football Club ringrazia Enrica Tarchi per la professionalità dimostrata nel corso di tutta la sua esperienza in bianconero».

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il racconto dello sport: i premi USSI, a Rimedio e Repice il Martellini 2024

La Sala Stampa dello Stadio Olimpico ricca di emozioni ha accompagnato la consegna del premio USSI “Lo sport e chi lo racconta”, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. In sala anche Loredana Macchietti, regista e moglie del giornalista Gianni Minà, cui era dedicata l’edizione 2023 del concorso, i campioni di ciclismo su pista Antonio Castello e Mario Valentini e i tre primi classificati del premio USSI mentre nel ricordo di un grande maestro il Premio Nando Martellini 2024 è andato ad Alberto Rimedio e Francesco Repice voci della Nazionale e non solo per Rai Sport e Radio Rai.

Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Oltre 9.500 presenze, 26 convegni/panel, 110 delegati di tutti i Comitati LND d’Italia che hanno partecipato all’Agorà, 2800 studenti, giovani calciatori e calciatrici delle società dilettantistiche. Si è chiusa con questi numeri la tre giorni a Lanciano di ‘Quarto
Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico’. L’evento organizzato dalla Lega presieduta da Giancarlo Abete. Alla manifestazione hanno partecipato il Ministro per lo Sport, Andrea Abodi, e tutti i vertici delle componenti della Figc e della Lega Dilettanti. L’Unione Stampa Sportiva Italiana con la collaborazione del Consigliere Nazionale Walter Nerone e del Gruppo USSI Abruzzo presieduto da Giancarlo Febo è stata partner della tre gironi moderando i panel di approfondimento oltre a organizzare un corso di formazione per giornalisti con crediti dell’Ordine.