///
La pubblicità sulla stampa cala anche a febbraio, -11,4%. Fcp: quotidiani -13,5%, settimanali -3,8%, mensili -11,5%

La pubblicità sulla stampa cala anche a febbraio, -11,4%. Fcp: quotidiani -13,5%, settimanali -3,8%, mensili -11,5%

da: primaonline.it

 Il fatturato pubblicitario del mezzo stampa in generale nel periodo gennaio-febbraio 2019 registra un calo del -11,4%. Lo dicono i dati dell’Osservatorio Stampa Fcp relativi al periodo gennaio-febbraio 2019  (.pdf) raffrontato con il corrispettivo 2018. In particolare i quotidiani nel loro complesso registrano un andamento negativo a fatturato -13,5% e a spazio -4,5%.

(dati osservatorio Stampa Fcp)

Le singole tipologie segnano rispettivamente:
La tipologia Commerciale nazionale ha evidenziato -15,3% a fatturato e -14,4 %a spazio.
La pubblicità Commerciale locale -8,1% a fatturato e -0,7% a spazio.
La tipologia Legale ha segnato -10,2% a fatturato e -22,6% a spazio.
La tipologia Finanziaria ha segnato -42,7% a fatturato e -41,5% a spazio
La tipologia Classified ha segnato -11,8% a fatturato e -2,3% a spazio.
I periodici segnano un calo sia a fatturato del -6,3% che a spazio del -9,2%.
I settimanali registrano un andamento negativo a fatturato del -3,8% e a spazio del -10,1%.
I mensili segnano un calo a fatturato -11,5% e a spazio -9,0 %.
Le altre periodicità registrano un andamento positivo sia a fatturato +24,3% che a spazio +2,9%.
I dati di febbraio dell’Osservatorio Stampa Fcp (.pdf)

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Tutto pronto per il Congresso AIPS, aperto dall’intervento di Ceferin

Una sessione speciale intitolata “L’AIPS incontra Aleksander Čeferin” aprirà l’84° Congresso Elettivo AIPS il 3 ottobre 2022. Il Presidente UEFA ha confermato la sua presenza per un’ora di conversazione che sarà moderata dal Presidente AIPS Gianni Merlo presso il TH – Carpegna Palace Hotel di Roma.
Nella news il programma dei lavori.

Andrea Santoni penna azzurra

L’ex Segretario Generale Ussi e prima firma del Corriere dello Sport-Stadio, Andrea Santoni, premiato oggi dal Presidente Figc Gabriele Gravina e dal CT Roberto Mancini, per l’ultima partita al seguito degli azzurri prima della pensione.