///
LEGA B: DEDICATA A “PABLITO” LA SALA CONFERENZE STAMPA

LEGA B: DEDICATA A “PABLITO” LA SALA CONFERENZE STAMPA

Milano – Dopo che gli è stata intitolata la Sala del Consiglio Federale della FIGC, dopo il premio per il capocannoniere della Serie A, arriva anche il passo ufficiale della Lega di B che ricorda Paolo Rossi, l’indimenticabile Pablito morto il 9 dicembre del 2020, dedicandogli la saletta delle conferenze stampa di via Rosellini a Milano. Il “battesimo” della sala è avvenuto alla presenza di Mauro Balata, presidente della Lega di B e della vedova di Paolo Rossi, Federica Cappelletti.

“Siamo onorati e orgogliosi, ringrazio Federica Cappelletti” ha detto Balata. “Paolo – ha aggiunto il presidente della Lega di B – è simbolo di un’eccellenza a livello mondiale non solo dal punto di vista calcistico: un grandissimo campione che ha regalato all’Italia trofei incredibili, ma anche un esempio di vita, di uomo e di comportamenti. Ricordo ancora i suoi gol durante i Mondiali dell’82”.
Il momento è stato anche l’occasione per la Lega di B di presentare “Fattore Campo”, un progetto di responsabilità sociale d’impresa (CSR) che nasce dall’idea di fare squadra per un grande obiettivo comune: donare nuovi spazi di gioco nelle città della Serie B(sponsorizzata BKT.) Nello specifico, “Fattore Campo” è figlio dalla partnership tra BKT, Lega B, Havas Sports & Entertainment e le istituzioni locali, che insieme ai club della Serie BKT sceglieranno di investire in progetti di rifacimento, ristrutturazione o riqualificazione di spazi dedicati allo sport e al tempo libero presenti nelle città dei 20 club di B.
 

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

Articoli Correlati

 SPORT NEI PARCHI: A CENE UNA PALESTRA A CIELO APERTO

Una palestra a cielo aperto. Così viene definito il progetto Sport nei Parchi, che ha visto la luce a Cene, frutto dell’iniziativa di Sport e Salute e Associazione Nazionale Comuni d’Italia, in attuazione del  Progetto Sport nei Parchi.

RIUNIONI CONI A MILANO “CITTA’ OLIMPICA”

Un omaggio a Milano, diventata città olimpica. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha definito la scelta di far svolgere nel capoluogo lombardo le riunioni della Giunta e del Consiglio nazionale.