///
Lega Pro: dal 2 al 4 aprile il ricordo di Artemio Franchi

Lega Pro: dal 2 al 4 aprile il ricordo di Artemio Franchi

Artemio Franchi

L’8 gennaio 1922 nasceva Artemio Franchi, il più grande dirigente del calcio italiano. Nella ricorrenza dei 100 anni dalla nascita la Lega Pro, con il Comune di Firenze, la Figc e il Museo di Coverciano, ha organizzato una serie di eventi che si svolgeranno dal 2 al 4 aprile alla presenza di ospiti illustri che ricorderanno il grande statista del calcio nazionale e mondiale. Artemio Franchi ricoprì infatti diverse cariche – tra cui per molti anni quella di Presidente della Figc – fino a quelle di Presidente dell’Uefa e Vice Presidente della Fifa.

Si comincerà sabato 2 aprile, alle 12, con l’inaugurazione del Museo Franchi, la galleria fotografica e la mostra di cimeli appartenuti ad Artemio Franchi, nel cortile di Michelozzo dentro a Palazzo Vecchio di Firenze. All’interno del museo i visitatori potranno anche provare, grazie a “Noema Digital” fornitore ufficiale dell’evento, la realtà virtuale e rivivere la finalissima di Spagna 1982 da tre diverse angolazioni.


Al taglio del nastro del Museo Franchi parteciperanno il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, i figli di Franchi Giovanna e Francesco, Eugenio Giani, Presidente Regione Toscana, Cosimo Guccione, Assessore Sport Comune di Firenze e Dario Nardella, Sindaco di Firenze. Domenica 3 aprile, alle 8:30, verrà deposta una corona di fiori nel cimitero di Soffiano, dove è sepolto Franchi, alla presenza di Gabriele Gravina, Presidente della Figc. Artemio Franchi sarà ricordato anche in occasione del prepartita Fiorentina-Empoli, partita di campionato che si disputerà quel giorno nello stadio fiorentino che ha preso il suo nome.

Il 4 Aprile, poi, a Palazzo Vecchio, dalle 9:15, sono previsti due dibattiti alla presenza delle scuole superiori toscane: dopo il saluto del Sindaco Nardella e del Presidente della Regione Giani, il primo approfondimento “Racconto tra il privato e il calcio” sarà condotto da Marino Bartoletti con gli interventi di alcuni ex Presidenti federali, tra i quali Giancarlo Abete, Franco Carraro, Antonio Matarrese, Luciano Nizzola e Carlo Tavecchio.

Il secondo incontro “Artemio Franchi, il dirigente più bravo della storia del calcio italiano” sarà presentato da Marco Cattaneo: tra i relatori previsti Valentina Vezzali, Sottosegretaria allo Sport, Milena Bartolini, Ct della Nazionale femminile di calcio, Roberto Mancini, Ct della Nazionale maschile di calcio e Francesco Ghirelli, Presidente della Lega Pro.

È previsto infine un Excursus storia – narrazione completa di curiosità e aneddoti della vita di Franchi con connessioni a tutto il calcio italiano di quegli anni – a cura di Matteo Marani, Presidente della Fondazione Museo del Calcio.

Le conclusioni del convegno saranno affidate a Gianni Infantino, Presidente della Fifa. Al termine della mattinata, in piazza della Signoria, si esibiranno i Bandierai degli Uffizi.

Chi vuole accreditarsi all’evento, può mandare una mail con nome, cognome, numero di cellulare e testata di riferimento all’indirizzo comunicazione@lega-pro.com entro venerdì primo aprile alle ore 12.

Fonte: Lega Italiana Calcio Professionistico

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il racconto dello sport: i premi USSI, a Rimedio e Repice il Martellini 2024

La Sala Stampa dello Stadio Olimpico ricca di emozioni ha accompagnato la consegna del premio USSI “Lo sport e chi lo racconta”, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. In sala anche Loredana Macchietti, regista e moglie del giornalista Gianni Minà, cui era dedicata l’edizione 2023 del concorso, i campioni di ciclismo su pista Antonio Castello e Mario Valentini e i tre primi classificati del premio USSI mentre nel ricordo di un grande maestro il Premio Nando Martellini 2024 è andato ad Alberto Rimedio e Francesco Repice voci della Nazionale e non solo per Rai Sport e Radio Rai.

Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Oltre 9.500 presenze, 26 convegni/panel, 110 delegati di tutti i Comitati LND d’Italia che hanno partecipato all’Agorà, 2800 studenti, giovani calciatori e calciatrici delle società dilettantistiche. Si è chiusa con questi numeri la tre giorni a Lanciano di ‘Quarto
Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico’. L’evento organizzato dalla Lega presieduta da Giancarlo Abete. Alla manifestazione hanno partecipato il Ministro per lo Sport, Andrea Abodi, e tutti i vertici delle componenti della Figc e della Lega Dilettanti. L’Unione Stampa Sportiva Italiana con la collaborazione del Consigliere Nazionale Walter Nerone e del Gruppo USSI Abruzzo presieduto da Giancarlo Febo è stata partner della tre gironi moderando i panel di approfondimento oltre a organizzare un corso di formazione per giornalisti con crediti dell’Ordine.