///
Lignano Sabbiadoro lancia una grande Lazio. Solo la Sambenedettese tiene il passo dei capitolini

Lignano Sabbiadoro lancia una grande Lazio. Solo la Sambenedettese tiene il passo dei capitolini

 
Alla Lazio il big match contro il Viareggio. Anche l’Happy Car Sambenedettese veleggia a punteggio pieno e per l’Union Bragno arriva la prima vittoria stagionale. Per il Brescia tre su tre.    
Lignano Sabbiadoro (UD), 1 luglio 2018 – La Serie Aon del Beach Soccer ha salutato la splendida terra friulana nel migliore dei modi, regalando una terza giornata di altissimo livello oltre che ad una “nuova” big: la Lazio di mister Della Negra. I romani hanno superato il Viareggio 5-2 nello scontro diretto chiudendo in vetta insieme all’Happy Car Sambenedettese. Tappa favorevole anche per il Brescia che ha ottenuto tre vittorie in fila e per l’Union Bragno che, finalmente, ha conquistato i suoi primi tre punti stagionali. Nel primo appuntamento di giornata l’Unione Bragno ha infatti potuto festeggiare grazie al successo per 6-2 sul Rimini nello scontro diretto per abbandonare l’ultimo posto in classifica. Samuele Sassari, in gran spolvero, è stato autore di 3 gol dei 6 messi a segno dai liguri. Per i biancorossi in gol Hernandez e Bianchi allo scadere. Il Pisa ha riscattato la sconfitta contro la Lazio“travolgendo” la Vastese con un netto 6-0: doppietta di Ortolini e gol di Fappani, Galligani e Vallini. I nerazzurri restano quindi agganciati alla zona alta della classifica confermando l’ottimo avvio di stagione. I campioni in carica dell’Happy Car Sambenedettese sono scesi in campo nella terza gara superando agevolmente la Romagna BS per 6–0. Sesta vittoria che si potrebbe definire delle doppiette visto che i “matadores” del confronto sono stati per due volte Perez, due volte Joseph e due volte Moran. Samb quindi sempre più in vetta e a vele spiegate. Il Brescia chiude alla grande la mail tappa friulana con la terza vittoria consecutiva, questa volta, ai danni della Noname Nettuno. I lombardi la spuntano per 4-3 in un match “duro”, equilibrato e tirato sino al termine. Tra i laziali spiccano prestazione e doppietta di Porcari mentre sul fronte bresciano ci sono Campominosi (doppietta) ed il “solito” Steinemann. Il sipario sulla bellissima tappa a Lignano Sabbiadoro è infine calato al termine del big – match tra Viareggio e Lazio, vinta 5-2 dai biancocelesti. Ci sono voluti 22’ prima di vedere il primo, bellissimo, gol di questo “spareggio d’alta quota”: Maradona Jr, aggancia a centrocampo, si libera dell’avversario e punta la porta bucando D’Onofrio. Lazio in vantaggio. Un minuto e Hodel raddoppiava su tiro di rigore ed, a seguire, Mizio calava il tris che sanciva la fine del secondo tempo. I biancocelesti hanno disputato una gara perfetta e nel terzo scorcio hanno assestato altri due micidiali colpi con Benjamin Jr. La rete di Gori servirà solamente ad addolcire il passivo. Classifica: Samb e Lazio 18, Viareggio 15, Pisa e Brescia 12, Vastese 6, Romagna, Bragno e NoName Nettuno 3, Rimini 0.
Il coordinatore del Dipartimento della LND Roberto Desini ha voluto sottolineare il successo della tappa: “Ringrazio tutti i partner commerciali e chi ha partecipato all’organizzazione, una macchina perfetta che ha funzionato a pieni giri grazie anche alla stupenda location. Abbiamo colto l’opportunità per incontrarci con il Presidente e il Vice Presidente Vicario del Cr Friuli Venezia Giulia Ermes Canciani e Flavia Danelutti (quest’ultima componente del dipartimento bs) per programmare delle attività sul territorio, come un torneo a livello giovanile che prenderà il via il prossimo anno. La tappa di Lignano ci ha dato tanto entusiasmo, le sfide sono state belle e intense, stiamo già pensando a delle novità regolamentari per aumentare l’appeal del beach soccer”. Presenti in tappa anche il Vice Presidente LND Area Nord Florio Zanon e il Presidente del Cr Veneto Giuseppe Ruzza.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 

powered by phpList

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

Articoli Correlati

Premi JuventUssi e presentazione Eyof2023

di Matteo Contessa Due giorni particolarmente intensi, un programma nutrito di appuntamenti istituzionali, di rappresentanza, di apprendimento, per finire con un incontro in qualche modo