///
RIPRESA DEL CALCIO A PORTE CHIUSE SIA RIVISTO IL PROTOCOLLO PER L’ACCESSO DELLA STAMPA

RIPRESA DEL CALCIO A PORTE CHIUSE SIA RIVISTO IL PROTOCOLLO PER L’ACCESSO DELLA STAMPA

CONFERENZA NAZIONALE DEI PRESIDENTI DEI GRUPPI REGIONALI

RIPRESA DEL CALCIO A PORTE CHIUSE, SIA RIVISTO IL PROTOCOLLO PER L’ACCESSO DELLA STAMPA

8 giugno 2020

Il calcio deve ripartire per tutti. Anche per gli operatoridell’informazione, giornalisti e foto-videoreporter, che stanno pagando a caro prezzo oltre tre mesi di inattività.

La Conferenza nazionale dei presidenti dei Gruppi regionali dell’Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI), che si è riunita oggi su piattaforma online, sottolinea l’importanza del dialogo avviato dall’USSI con i vertici della Federcalcio e delle Leghe: segno di attenzione ai problemi e alle richieste della categoria, a salvaguardia della pluralità dell’informazione, nel rispetto dei principi sanciti dalla Costituzione.

Nell’esprimere l’apprezzamento per il ruolo attivo svolto dalla presidenza USSI nel recepire le istanze di tutti i colleghi che operano nei vari settori dell’informazione sportiva, la Conferenza dei presidenti affida ai propri rappresentanti nazionali, alla Federazione della stampaitaliana e all’Ordine dei giornalisti il compito di ribadire con forza che i numeri attualmente garantiti dal Protocollo sono largamente insufficienti e invita Governo, Federcalcioe Leghe a consentire accessi meno restrittivi ad un numero più congruo di colleghi per assicurare loro l’esercizio del diritto al lavoro.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

IL RICORDO DI EDOARDO MANGIAROTTI A 10 ANNI DALLA MORTE

Dieci anni fa, il 25 maggio 2012, si spegneva Edoardo Mangiarotti, lo sportivo italiano più decorato di tutti i tempi: 13 medaglie olimpiche (6 ori, 5 argenti, 2 bronzi) e 26 iridate (13 ori, 8 argenti e 5 bronzi). Oggi, passato un decennio, il mondo dello sport onora ancora il suo ricordo