///
Donnarumma “atleta dell’anno” per l’Ussi Lombardia

Donnarumma “atleta dell’anno” per l’Ussi Lombardia

Per la prima volta “a due passi dal cielo”, nella cornice del Belvedere Enzo Jannacci al 31° piano del Pirellone, sono stati consegnati a Milano i premi GLGS 2017, tradizionale appuntamento del Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi-USSI Lombardia. Pubblico particolarmente numeroso alla cerimonia di quest’anno, organizzata in collaborazione con la Regione Lombardia e condotta dal giornalista Filippo Grassia, per la consegna dei riconoscimenti a sportivi e a giornalisti, questi ultimi nel ricordo di grandi firme del giornalismo.
I premi sportivi sono andati al 18enne portiere del Milan Gianluigi “Gigio” Donnarumma (Atleta dell’Anno), alle ragazze del Volleyball Casalmaggiore, campionesse d’Europa (Squadra dell’Anno) e a Zhang Jindong, presidente del gruppo Suning e patron dell’Inter (Personaggio dell’Anno). Per Donnarumma ha ritirato il premio l’allenatore dei portieri del Milan, Alfredo Magni, mentre a rappresentare il patron dell’Inter c’era il vicepresidente del club, e bandiera nerazzurra, Xavier Zanetti.
I riconoscimenti ai giornalisti sono stati consegnati a Michele Serra, giornalista-scrittore firma del Gruppo La Repubblica-L’Espresso  (Premio Gianni Brera); Gaia Piccardi, del Corriere della Sera (Premio Gino Palumbo); a Gianni Visnadi, direttore News e Sport di Telenova (Premio Gualtiero Zanetti); Dario Donato, di Mediaset Premium (Premio Candido Cannavò); Giuseppe Sapienza, responsabile Comunicazione del Milan (Premio Lionello Bianchi) e al fotografo Marco Luzzani, di Getty Images (Premio Silvano Maggi).
La serata, che ha avuto come “padroni di casa”, l’assessore regionale allo Sport, Antonio Rossi, e il presidente del Consiglio Regionale Lombardo, Raffaele Cattaneo., è stata aperta e conclusa dal presidente del GLGS-USSI Lombardia, Gabriele Tacchini, che ha tra l’altro ricordato le diverse iniziative organizzate dal gruppo. In particolare, i seminari di sport-giornalismo per l’attribuzione di crediti formativi, e il tradizionale Premio Fotografico “Momenti di Sport”, la cui settima edizione è stata presentata durante la serata al Pirellone. Il premio di fotografia sportiva, diventato una delle iniziative più longeve fra quelle promosse dal GLGS-USSI Lombardia, è organizzato anche quest’anno con la collaborazione del Casinò di Campione d’Italia e del Comune campionese: a Campione si terrà come gli altri anni in autunno la serata di premiazione dei fotografi vincitori e di alcune “Stelle dello sport”.  Il concorso fotografico è riservato a giornalisti e fotogiornalisti professionisti, praticanti e pubblicisti iscritti all’Ordine e agli studenti delle Scuole di Giornalismo riconosciute dall’Ordine.
Tra gli altri partecipanti alla serata, che come Rossi e Cattaneo hanno premiato i diversi vincitori, il presidente del CONI Lombardo, Oreste Perri,  l’assessore regionale a Università e Ricerca, Luca Del Gobbo, l’ex campionessa di sci e delegata del CONI di Milano, Claudia Giordani, e Franco Ascani, membro della Commissione Cultura del CIO.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

PREMI GLGS-USSI LOMBARDIA A MARCELL JACOBS, MILAN E WALTER VELTRONI

Decisi i vincitori per la “Festa delle Premiazioni 2021-2022 di Ussi Lombardia.
La cerimonia di premiazione, che il GLGS organizza in collaborazione con Regione Lombardia, è in programma lunedì 10 ottobre, alle ore 16.00, nella Sala Gaber della Regione al “Pirellone”, in Piazza Duca d’Aosta a Milano. Verranno inoltre premiati i vincitori del Premio Fotografico “Momenti di Sport” 2021-2022 (10/ma edizione), organizzato dal GLGS-USSI Lombardia in partnership con SMO (Sport Management Organization).

CELEBRATI I 70 ANNI DEL PANATHLON CLUB MILANO

Lo sport con i suoi valori etici e sociali, ma anche intrattenimento, danza, riflessioni e dibattiti hanno animato la manifestazione con cui il Panathlon Club Milano ha celebrato ieri sera i suoi “70 Meravigliosi Anni” nell’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia.

IL RICORDO DI EDOARDO MANGIAROTTI A 10 ANNI DALLA MORTE

Dieci anni fa, il 25 maggio 2012, si spegneva Edoardo Mangiarotti, lo sportivo italiano più decorato di tutti i tempi: 13 medaglie olimpiche (6 ori, 5 argenti, 2 bronzi) e 26 iridate (13 ori, 8 argenti e 5 bronzi). Oggi, passato un decennio, il mondo dello sport onora ancora il suo ricordo