///
Il Teramo calcio impedisce ad un giornalista di Vera TV l’accesso in conferenza stampa: subito la protesta di Ussi e Sga

Il Teramo calcio impedisce ad un giornalista di Vera TV l’accesso in conferenza stampa: subito la protesta di Ussi e Sga

L’Ussi regionale e il Sindacato giornalisti abruzzesi esprimono la più ferma condanna per l’inaccettabile e
discriminatorio atteggiamento adottato dalla società sportiva Teramo calcio, che ha impedito a un giornalista
della emittente Vera Tv di accedere alla conferenza stampa prepartita del tecnico biancorosso. Decisione
totalmente irrispettosa del diritto di cronaca e, cosa ancora più grave, assunta nei confronti di un collega che
ha l’unica “colpa” di aver fedelmente riportato le gravi affermazioni rese nei giorni scorsi da persona in
procinto di assumere importanti ruoli nella società sportiva Teramo. Dichiarazioni che hanno già portato a un
provvedimento temporaneo di sospensione e sono tuttora oggetto di valutazione da parte degli organismi
della Lega. Il direttivo del gruppo regionale della stampa sportiva e il sindacato dei giornalisti nel rinnovare
piena solidarietà al collega ribadiscono la propria ferma determinazione nel denunciare ogni tentativo di
attentare alle prerogative di libertà e autonomia dell'informazione così come sancite dall’articolo 21 della
costituzione.
Il direttivo Ussi Abruzzo e La segreteria Sga

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Bizzotto: i telecronisti di ogni età prendano esempio da maestri come Martellini”

“Quando affrontai la prima telecronaca della nazionale il mio pensiero andò a lui, a quel galantuomo del Microfono che da bambino avevo sentito scandire campioni del mondo, campioni del mondo, campioni del mondo con quello stile inimitabile. Ricevere come altri grandi colleghi che magari anche più e meglio di me ne hanno ripercorso le tracce mi emoziona”: parole di Stefano Bizzotto peraltro voce – con Katia Serra al commento tecnico – del racconto della finale vinta agli Europei di Londra dalla nazionale di Mancini con l’indimenticato Vialli team manager.