///
USSI e La Corsa di Miguel: il Flash Mob “No alla violenza di genere, SÌ alla Co-Esistenza” riparte dalla Calabria. Grazie alla Federazione Ginnastica d’Italia

USSI e La Corsa di Miguel: il Flash Mob “No alla violenza di genere, SÌ alla Co-Esistenza” riparte dalla Calabria. Grazie alla Federazione Ginnastica d’Italia

Inizia il viaggio per i territori dell’USSI assieme a La Corsa di Miguel che domenica scorsa (21 gennaio) ha fatto correre in nome dell’inclusione e dello sport di TUTTI, per TUTTI e con TUTTI, circa 11 mila persone fra le strade di Roma.
Alle prime luci dell’alba il fluire dei runner verso la zona di partenza, intenti nella vestizione e nel riscaldamento, ha colorato la zona del Foro Italico, casa dello sport italiano.
Alle 9:15 il via al flash mob per dire “No alla violenza di genere, Sì alla Co-Esistenza”. Un messaggio che vede insieme USSI, il Club Atletico Centrale e la Federazione Ginnastica d’Italia che ha creato la coreografia e l’ha realizzata grazie all’adesione di diverse società di ginnastica del territorio.

Alle 9:30 parte la competitiva, ma senza il numero 1: una scelta degli organizzatori della Corsa per avvalorare il ricordo di tutte le donne vittime di femminicidio.

All’Arrivo dentro lo stadio Olimpico e durante la cerimonia di premiazione è stato lanciato – sui tabelloni in curva Sud e curva Nord –
il video “Essere Donna” tra i colori, i sorrisi e il clima di festa dei runner, degli amatori, delle famiglie, degli studenti e professori e di tutti i partecipanti della 10 km competitiva e non e de la Strantirazzismo di 3 km di TUTTI, per TUTTI e con TUTTI.

Il video – che assieme al Flash Mob accompagnerà i campi del Mille di Miguel, la competizione che coinvolge le scuole con circa 15.000 studenti, che si conclude a primavera con la finale disputata allo Stadio dei Marmi-Mennea – raccoglie le dichiarazioni di ragazze e ragazzi sul tema della violenza di genere e sulla Co-Esistenza, inserite come puzzle di un messaggio unico che vuole parlare alle nuove generazioni e farle riflettere, seppur per qualche istante.
Imparare a riflettere attraverso il linguaggio, il racconto, sarà un primo passo concreto per chi vorrà esser parte di una società che pensa in positivo e agisce a colori.

Ambasciatrice di questo messaggio Milena Baldassarri, ginnasta della Nazionale azzurra. La “Farfalla” afferma: tu puoi decidere sempre, io lo faccio!

USSI e La Corsa di Miguel in Calabria tra gli studenti della Locride il 30 gennaio a Siderno Marina, quelli di Crotone e dintorni il 31 e il primo febbraio con quelli di Vibo Valentia (in attesa della data che coinvolgerà la città di Reggio Calabria).
Sarà il momento anche del Premio giornalistico “Gianni Bondini” rivolto ai ragazzi delle scuole di secondo grado superiore. Parlare di etica, di morale giornalistica e di passione, quella di Gianni penna d’oro con a cuore la questione giovanile. Attivista della Miguel, dell’USSI, attivista del “noi” e della vita.

Per il Premio Bondini si è pensato di dare una piccola formazione, delle linee guida professionali, così gli studenti hanno già incontrato, in tre appuntamenti diversi svolti in streaming, professionisti del settore come Lia Capizzi, Sandro Fioravanti e Sandro Sabatini, per parlare di giornalismo televisivo, web, radiofonico e carta stampata.
Ora, da tutta Italia si potranno sfidare con i propri servizi nell’attività del giornalista che svolgeranno con la propria classe per vincere TUTTI INSIEME.

Il progetto rientra nelle attività che USSI ha programmato per Sport e Salute S.p.A.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il racconto dello sport: i premi USSI, a Rimedio e Repice il Martellini 2024

La Sala Stampa dello Stadio Olimpico ricca di emozioni ha accompagnato la consegna del premio USSI “Lo sport e chi lo racconta”, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. In sala anche Loredana Macchietti, regista e moglie del giornalista Gianni Minà, cui era dedicata l’edizione 2023 del concorso, i campioni di ciclismo su pista Antonio Castello e Mario Valentini e i tre primi classificati del premio USSI mentre nel ricordo di un grande maestro il Premio Nando Martellini 2024 è andato ad Alberto Rimedio e Francesco Repice voci della Nazionale e non solo per Rai Sport e Radio Rai.

Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Oltre 9.500 presenze, 26 convegni/panel, 110 delegati di tutti i Comitati LND d’Italia che hanno partecipato all’Agorà, 2800 studenti, giovani calciatori e calciatrici delle società dilettantistiche. Si è chiusa con questi numeri la tre giorni a Lanciano di ‘Quarto
Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico’. L’evento organizzato dalla Lega presieduta da Giancarlo Abete. Alla manifestazione hanno partecipato il Ministro per lo Sport, Andrea Abodi, e tutti i vertici delle componenti della Figc e della Lega Dilettanti. L’Unione Stampa Sportiva Italiana con la collaborazione del Consigliere Nazionale Walter Nerone e del Gruppo USSI Abruzzo presieduto da Giancarlo Febo è stata partner della tre gironi moderando i panel di approfondimento oltre a organizzare un corso di formazione per giornalisti con crediti dell’Ordine.