///
A Mira lo sport per raccontare l’incontro tra le città

A Mira lo sport per raccontare l’incontro tra le città

MIRA – Il racconto dello sport per trovare affinitá tra le differenti culture. Un format che l’Ussi – Unione Stampa Sportiva Italiana – associazione benemerita del Coni – nel rispetto dei programmi di Sport e Salute propone con adesione di esperti e testimonial. Si è parlato di Napoli e di Venezia, di calcio e di solidarietà, a Villa Franceschi di Mira Porte (Venezia) in occasione dell’incontro promosso dall’Associazione culturale Partenopea dal titolo “Partenope in Laguna…La Laguna a Napoli”. L’incontro tra due città, e il loro modo, diverso ma passionale, di vivere lo sport.

Grandi firme del giornalismo sportivo, e non solo, hanno proposto temi col presidente nazionale dell’Ussi Gianfranco Coppola. Dibattito col patrocinio di Ussi Veneto introdotto dal presidente dell’Associazione culturale Partenopea di Venezia, Paolino d’Anna, che ha sottolineato le affinità tra i due popoli anche grazie allo sport.

Testimonianza doc tra vocazione imprenditoria quella di un napoletano d’adozione e cioè il veneziano Pier Paolo Baretta, oggi assessore a Napoli. “Popoli di mare e quindi col senso del rischio nel dna ma anche ricchi di inventiva fantasia e calore. A Baretta il presidente di Ussi Campania Mario Zaccaria ha donato un volume dell’emeroteca Tucci patrimonio culturale italiano dedicato a Matilde Serao giornalista di razza.

Alberto Nuvolari, presidente di Ussi Veneto ha ricordato la rivalità per esempio tra Napoli e Verona ma anche la gioia di città disabituate ai trionfi e quindi scudetti storici e speciali. Per Massimo Grella storico del calcio lo sport come la musica ha la capacità di unire nel nome della passione. Bella per parlare delle due regioni coi loro usi e costumi la testimonianza tra i tanti del mondo del calcio presenti dell’ex azzurro Massimiliano Esposito che ha scelto di vivere a Padova, il terminale della magnifica Riviera del Brenta. “Due regioni con tanta vivacità mai opache e dunque un napoletano si trova bene in Veneto e sono sicuro viceversa”.

Dibattito moderato da Davide Scalzotto Caposervizio del Gazzettino. Interventi del sindaco di Mira e del presidente del Consiglio Comunale di Venezia Ermelinda Damiano, campana e fiera delle sue origini. Chiusura con i ricordi di Salvatore Fiore nato ad Angri che portò ad Udine con la gran regia di Franco dal Cin il mitico Zico e poi Lalas a Padova.

Pirotecnico finale per i tifosi presenti col libro Campioni per Sempre dedicato al terzo scudetto del Napoli con aneddoti e racconti che hanno divertito la folta platea.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

A Vicenza il 23° Galà del Calcio TrivenetoOspite d’onore l’ex attaccante Aldo Serena,tra i premiati l’arbitro Daniele Orsato

E’ andato in scena lunedì 13 novembre, al Teatro Comunale di Vicenza, il Galà del Calcio Triveneto, giunto quest’anno alla 23/ma edizione, organizzato dall’Associazione Italiana Calciatori e dall’Ussi (Unione Stampa Sportiva) del Triveneto. Nell’occasione sono stati premiati, come da tradizione, i migliori calciatori delle squadre professionistiche del Nordest (calcio a 5 e femminile compreso), sino alla serie C, per un totale di 12 squadre rappresentate, che più e meglio degli altri hanno saputo mostrare qualità e continuità di rendimento nell’arco dello scorso campionato. Tra coloro saliti sul palco per consegnare i premi il presidente dell’Ussi Veneto Alberto Nuvolari e il consigliere nazionale Ussi Luca Pozza.