///
Addio Roberto, il grande amico che non ti aspetti

Addio Roberto, il grande amico che non ti aspetti

di Massimo Corcione Consigliere nazionale USSI

Non accade spesso che sul luogo di lavoro nasca un’amicizia irrinunciabile, uno di quei legami che ti accompagnano per la vita. Nelle redazioni succede ancor meno: sarà colpa della competizione eccessiva scatenata dal mestiere, dalla maledetta invidia che qualche volta arriva a divorarci, dalla irrefrenabile voglia di sorprendere tutti con la battuta fulminante che scava distanze incolmabili anche tra vicini di banco. Se riesci a far percorso netto in questa terribile gimkana, il premio è di valore inarrivabile. Trovare l’amicizia di Roberto Perrone è stata la ricchezza più preziosa che possa aver investito chi lo ha incrociato sul proprio cammino professionale. Non moltissime parole, tanti silenzi, ma una qualità straordinaria: parlare con lui ti appagava sempre. Non ti regalava verità scontate, ma sempre spunti di riflessione: sia che parlasse del papa polacco, sia che magnificasse un colpo di Federer o una prodezza di Maradona. Si illuminava (tacendo) se eri tu a citare Zamora: non il portiere leggendario tramandatoci attraverso i racconti dei nostri papà, ma il tranquillo ragioniere protagonista del primo romanzo ufficiale che aveva pubblicato. Neri Marcorè ne ha fatto un film, vedere trasformare in immagini le sue parole era da sempre il sogno del cinefilo Perrone. Ha realizzato anche questo. Ne beneficeremo noi: un’occasione in più per scoprire quanto ci ha reso poveri dover rinunciare all’amico Roberto. 

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il racconto dello sport: i premi USSI, a Rimedio e Repice il Martellini 2024

La Sala Stampa dello Stadio Olimpico ricca di emozioni ha accompagnato la consegna del premio USSI “Lo sport e chi lo racconta”, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. In sala anche Loredana Macchietti, regista e moglie del giornalista Gianni Minà, cui era dedicata l’edizione 2023 del concorso, i campioni di ciclismo su pista Antonio Castello e Mario Valentini e i tre primi classificati del premio USSI mentre nel ricordo di un grande maestro il Premio Nando Martellini 2024 è andato ad Alberto Rimedio e Francesco Repice voci della Nazionale e non solo per Rai Sport e Radio Rai.

Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Oltre 9.500 presenze, 26 convegni/panel, 110 delegati di tutti i Comitati LND d’Italia che hanno partecipato all’Agorà, 2800 studenti, giovani calciatori e calciatrici delle società dilettantistiche. Si è chiusa con questi numeri la tre giorni a Lanciano di ‘Quarto
Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico’. L’evento organizzato dalla Lega presieduta da Giancarlo Abete. Alla manifestazione hanno partecipato il Ministro per lo Sport, Andrea Abodi, e tutti i vertici delle componenti della Figc e della Lega Dilettanti. L’Unione Stampa Sportiva Italiana con la collaborazione del Consigliere Nazionale Walter Nerone e del Gruppo USSI Abruzzo presieduto da Giancarlo Febo è stata partner della tre gironi moderando i panel di approfondimento oltre a organizzare un corso di formazione per giornalisti con crediti dell’Ordine.