///
Aperte le iscrizioni al Campionato italiano di podismo per giornalisti

Aperte le iscrizioni al Campionato italiano di podismo per giornalisti

 nella foto un momento della premiazione dell’edizione 2016
PERUGIA – Anche quest’anno torna il Campionato nazionale di podismo per giornalisti, organizzato dal gruppo umbro dell’Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana). L’evento si svolgerà domenica 14 maggio a Perugia nell’ambito della Grifonissima, la tradizionale corsa podistica per le vie del capoluogo ideata e diretta da UniCredit in collaborazione con UniCredit Circolo Perugia.
Iscrizioni L’iscrizione è completamente gratuita. La quota è a carico di Ussi Umbria. Ogni atleta potrà iscriversi entro il 10 maggio inviando ESCLUSIVAMENTE alle mail segretario@ussiumbria.it o e.lombardini@gmail.com il modulo di iscrizione in allegato con copia della tessera d’iscrizione all’albo e copia dei documenti e copia dei documenti previsti dal regolamento (tessera società sportiva non scaduta o certificato medico attività agonistica). Possono partecipare tutti i colleghi e le colleghe professionisti, pubblicisti o praticanti, iscritti a qualunque ordine regionale, siano o meno tesserati per società sportive di atletica leggera.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il segretario FNSI Raffaele Lorusso: incontro con Coppola al Congresso AIPS

Raffaele Lorusso ha fatto visita al Presidente Gianfranco Coppola, in occasione del Congresso AIPS: “L’Ussi bandiera di confronto leale e proficuo a tutela dei lettori della professione. Brindo alla rielezione di Gianfranco Coppola nel Comitato europeo Aips”, le parole al Carpegna Palace del segretario nazionale della Fnsi.

Il Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli ha portato il suo saluto al Congresso AIPS

Il Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli è intervenuto al Congresso AIPS. “Ringrazio i giornalisti dell’USSI e i partecipanti al congresso internazionale AIPS per quello che fanno a servizio dello sport, per come ci raccontano emozioni, passioni, eventi che diventano la storia dello sport, ma possono diventare anche storia della vita di ognuno di noi”