///
Biathlon: al via giovedì 13 i Mondiali in casa di Chiara Aruffo

Biathlon: al via giovedì 13 i Mondiali in casa di Chiara Aruffo

Anterselva (Bz) ospiterà dal 13 al 23 febbraio 2020 le prove iridate

di Chiara Aruffo
È tutto pronto ad Anterselva (Bz) per ospitare i Campionati Mondiali di Biathlon, in programma dal 13 al 23 febbraio alla Süd Tirol Arena. Tappa fissa del circuito di Coppa del Mondo, la località altoatesina torna ad ospitare i Mondiali per la sesta volta nella storia (l’ultima nel 2007). L’Italia si presenta ai blocchi di partenza con due campioni del mondo in carica, entrambi nella specialità Mass Start: Dorothea Wierer e Dominik Windisch, originari proprio di Anterselva. Andiamo ad analizzare protagonisti e gare, ricordando che i punti conquistati alle gare dei Mondiali saranno validi anche ai fini della classifica generale e quelle di specialità della Coppa del Mondo.
CASA ITALIA – SETTORE FEMMINILE
In Casa Italia, occhi puntati soprattutto sul settore femminile dove Dorothea Wierer è attualmente seconda nella classifica generale alle spalle delle norvegese Tiril Eckhoff; Lisa Vittozzi, dopo un inizio di stagione a rilento, è sembrata in crescita di condizione nell’ultima tappa a Pokljuka. Anche tra le stesse italiane è una sfida attesissima: la settimana scorsa Lisa Vittozzi ha rilasciato un’intervista al Messaggero Veneto in cui è ritornata sul finale della scorsa stagione, quando a suo dire Dorothea Wierer sarebbe stata avvantaggiata da alcune scelte tecniche. Il direttore della nazionale Fabrizio Curtaz ha prontamente gettato acqua sul fuoco, di fatto ridimensionando la questione, ma la rivalità interna sarà uno dei leitmotiv di questi mondiali. Per Dorothea Wierer, come per Dominik Windisch, sarà un’occasione imperdibile di vincere una medaglia sulle nevi di casa. Sul piano sportivo, c’è molta curiosità sulle scelte tecniche in merito sia alla composizione che all’ordine della staffetta. Accanto alle due punte azzurre Wierer e Vittozzi, la terza atleta sarà quasi sicuramente Sanfilippo, mentre la quarta sarà una tra Gontier e le giovani Carrara e Lardschneider.
CASA ITALIA – SETTORE MASCHILE
La squadra maschile ha avuto un avvio di stagione più in sordina rispetto al settore femminile: i due atleti azzurri di punta, Lukas Hofer e Dominik Windisch, finora non hanno brillato. D’altra parte, storicamenteentrambi entrano in condizione nella seconda parte della Coppa del Mondo. Inoltre, non dimentichiamo che Dominik Windisch si presenta al via come campione del mondo in carica della Mass Start ed ha sempre tirato fuori il massimo nei grandi appuntamenti. A completare la squadra maschile, sono stati convocati Thomas Bormolini, Daniele Cappellari, Thierry Chenal e Saverio Zini.
TELEVISIONE E STREAMING
Complice la crescente popolarità di questo sport invernale, sarà possibile vedere le gare in tv sia in abbonamento (piattaforma Sky) su Eurosport (che trasmette anche tutte le gare di Coppa del Mondo), sia in chiaro (digitale terrestre) su RaiSport. Sarà possibile seguire anche la diretta streaming su Eurosport Player (a pagamento) e RaiPlay (gratuito).
CLASSIFICA GENERALE E NOTIZIE DALL’ESTERO
Tanta Francia e tanta Norvegia nel settore maschile, dove la sfida principale rimane quella tra Martin Fourcade e Johannes Boe, con Fillon Maillet pronto a fare da terzo incomodo e tanti altri altleti che possono ben figurare.
Classifica generale maschile prima dell’inizio dei Mondiali:
1) FOURCADE Martin (Francia) – 601
2) FILLON MAILLET Quentin (Francia) – 532
3) BOE Johannes Thingnes (Norvegia) – 482
4) DESTHIEUX Simon (Francia) – 479
5) BOE Tarjei (Norvegia) – 461
6) LOGINOV Alexander (Russia) – 436
7) DOLL Benedikt (Germania) – 415
8) JACQUELIN Emilien (Francia) – 401
9) DALE Johannes (Norvegia) – 398
10) CHRISTIANSEN Vetle Sjaastad (Norvegia) – 372
 
Sfida a due anche al femmile tra Eckhoff e Wierer, ma attenzione alle atlete subito dietro. La svedese Oeberg sta ritrovando la condizione migliore e la tedesca Hermann vanta un’ottima parte sciata.
Classifica generale femminile prima dell’inizio dei Mondiali
1) ECKHOFF Tiril (Norvegia) – 524
2) WIERER Dorothea (Italia) – 509
3) OEBERG Hanna (Svezia) – 456
4) HERRMANN Denise (Germania) – 419
5) SIMON Julia (Francia) – 385
6) TANDREVOLD Ingrid Landmark (Norvegia) – 384
7) ROEISELAND Marte Olsbu (Norvegia) – 381
8) BRAISAZ Justine (Francia) – 380
9) FIALKOVA Paulina (Slovacchia) – 353
10) VITTOZZI Lisa (Italia) – 325
IL PROGRAMMA DEI CAMPIONATI MONDIALI
13 febbraio, giovedì ore 14:45 – 4×6 km Staffetta mista (2 donne e 2 uomini)
14 febbraio, venerdì 14:45 – 7.5 km Sprint femminile
15 febbraio, sabato 14:45 – 10 km Sprint maschile
16 febbraio, domenica 13:00 – 10 km Inseguimento femminile
16 febbraio, domenica 15:15 – 12.5 km Inseguimento maschile
17 febbraio, lunedì: riposo
18 febbraio, martedì 14:15 – 15 km Individuale femminile
19 febbraio, mercoledì 14:15 – 20 km Individuale maschile
20 febbraio, giovedì 15:15 – Staffetta mista a coppie (1 donna e 1 uomo)
21 febbraio, venerdì: riposo
22 febbraio, sabato 11:45 – 4×6 km Staffetta femminile
22 febbraio, sabato 14:45 – 4×7.5 km Staffetta maschile
23 febbraio, domenica 12:30 – 12.5 km Mass Start femminile
23 febbraio, domenica 15:00 – 15 km Mass Start maschile
Nella foto: Lisa Vittozzi (a sinistra) e Dorothea Wierer (a destra) durante la gara inseguimento della Coppa del Mondo 2019 a Anterselva. Fonte Pentaphoto

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

MSA compie 10 anni, Pagliara “Tutela i manager dello sport”

MSA-Manager Sportivi Associati, l’associazione di categoria dei manager sportivi, iscritta nell’elenco tenuto presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, compie dieci anni. Entro la fine del 2024, dalle aspettative del corpo dirigenziale, supererà la quota dei 500 manager di molteplici discipline sportive iscritti e che operano quotidianamente in società, associazioni, club e grandi eventi sportivi. “MSA è una felice intuizione avuta dieci anni fa dal Presidente nazionale dell’Asi Claudio Barbaro, nel tentativo di dare una casa comune ai manager sportivi. Sostanzialmente è un’associazione di categoria, riconosciuta dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, che ha come scopo quello di tutelare il lavoratore che svolge questo tipo di attività nell’ambito dello sport e in particolare di farne riconoscere il profilo professionale, le competenze e l’importanza nel sistema sportivo italiano” le parole del Presidente di MSA Fabio Pagliara, che pochi giorni fa, insieme al board, è stato ricevuto dal Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi. “Il lavoro di questa associazione consiste prima di tutto nel dare sempre più consapevolezza al mondo dello sport e ai vari stakeholders, inclusa la politica, dell’importanza che ha il manager sportivo nel sistema. Come le associazioni sportive sono il motore dello sport, il dirigente sportivo ne rappresenta materialmente chi conduce la macchina.

Ussi promuove Forum turismo sportivo al forum nazionale sul mare a Gaeta

Nella giornata dedicata al mare la presenza di Ussi al Forum di Gaeta con un panel alla presenza del ministro Andrea Abodi a capo del dicastero allo Sport e Politiche Giovanili. Dopo un video su sport e Turismo sportivo legato al mare il saluto del Presidente del Coni Giovanni Malago’ che ha sottolineato il ruolo di Ussi nel racconto dello sport che è il “segmento del giornalismo che più di ogni altro si dedica alla valorizzazione dei territori in cui si svolgono gli eventi e ai luoghi di provenienza degli ateti” ha sottolineato il Presidente Ussi Gianfranco Coppola introducendo le testimonianze di grandi atleti come FABRIZIO CORMONS Campione del mondo nella disciplina Paralimpico tiro a volo open medaglia d’oro a Lima.

Sul palco intervistati dalla giornalista Doriana Leonardo sono stati luminosi gli esempi di sport e valori. Ne ha parlato GIANCARLO CANGIANO, Campione mondiale di motonautica P1 e ora presidente porto di Capri che ha ricordato un gran premio a Yalta in Ucraina con 200.000 spettatori.