///
Calcio non violento, premio Ussi-Fiumanò a Giuseppe Rossi

Calcio non violento, premio Ussi-Fiumanò a Giuseppe Rossi

fiumano1L’Unione Stampa Sportiva Italiana, con voto unanime, ha deciso di assegnare per la stagione 2013-2014 il “Pallone d’argento per un calcio non violento” – Coppa Giaime Fiumanò all’attaccante della Fiorentina Giuseppe Rossi. La consegna del premio è stata effettuata domenica 18 maggio allo stadio Artemio Franchi di Firenze prima della partita Fiorentina-Torino 2-2. Giuseppe Rossi ha poi festeggiato con il suo gol numero 16 in campionato. Questa la motivazione del premio: “Professionista esemplare, campione di coraggio e lealtà, modello di comportamento in campo e fuori. Oggi anche simbolo di quegli atleti che non si arrendono alla sfortuna, superando i momenti più difficili”.
Il trofeo, giunto alla 15ª edizione, vuole ricordare Giaime Fiumanò, artista romano appassionato di sport e, soprattutto, di calcio, scomparso nel 1998 a soli 24 anni, ed è destinato ogni anno a un calciatore che, oltre al talento, si sia reso protagonista anche per correttezza sportiva, moralità e impegno sociale verso i più deboli.
Caterina Fiumanò, madre di Giaime e presidente dell’Associazione culturale no-profit Giaime Fiumanò, unitamente al Pallone d’argento dona all’Airc (Associazione italiana per la ricerca sul cancro) finanziamenti per la ricerca sui tumori giovanili. Alla premiazione sono intervenuti: Caterina Fiumanò, presidente dell’Associazione culturale Giaime Fiumanò; Andrea Morandi in rappresentanza dell’Associazione italiana ricerca sul cancro; Dario Nardella, vicesindaco di Firenze con delega allo sport; Franco Morabito, presidente del Gruppo toscano giornalisti sportivi ussi; Vincenzo Guerini ed Elena Turra, rispettivamente club manager e responsabile comunicazione della acf Fiorentina.
Questo l’albo d’oro del premio: 1999-2000 Paolo Negro (Lazio), 2000-2001 Damiano Tommasi (Roma), 2001-2002 Javier Zanetti (Inter), 2002-2003 Ciro Ferrara (Juventus), 2003-2004 Andrij Shevchenko (Milan), 2004-2005 Gianfranco Zola (Cagliari), 2005-2006 Luca Toni (Fiorentina), 2006-2007 Ricardo Kakà (Milan), 2007-2008 Francesco Totti (Roma), 2008-2009 Alessandro Del Piero (Juventus), 2009-2010 Morgan De Sanctis (Napoli), 2010-2011 Antonio Di Natale (Udinese), 2011-2012 Andrea Pirlo (Juventus), 2012-2013 Stephan El Shaarawy (Milan), 2013-2014 Giuseppe Rossi (Fiorentina).
Nella foto da sinistra: Guerini, Morabito, Turra, Rossi, Fiumanò, Nardella e Morandi

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il racconto dello sport: i premi USSI, a Rimedio e Repice il Martellini 2024

La Sala Stampa dello Stadio Olimpico ricca di emozioni ha accompagnato la consegna del premio USSI “Lo sport e chi lo racconta”, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. In sala anche Loredana Macchietti, regista e moglie del giornalista Gianni Minà, cui era dedicata l’edizione 2023 del concorso, i campioni di ciclismo su pista Antonio Castello e Mario Valentini e i tre primi classificati del premio USSI mentre nel ricordo di un grande maestro il Premio Nando Martellini 2024 è andato ad Alberto Rimedio e Francesco Repice voci della Nazionale e non solo per Rai Sport e Radio Rai.

Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Oltre 9.500 presenze, 26 convegni/panel, 110 delegati di tutti i Comitati LND d’Italia che hanno partecipato all’Agorà, 2800 studenti, giovani calciatori e calciatrici delle società dilettantistiche. Si è chiusa con questi numeri la tre giorni a Lanciano di ‘Quarto
Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico’. L’evento organizzato dalla Lega presieduta da Giancarlo Abete. Alla manifestazione hanno partecipato il Ministro per lo Sport, Andrea Abodi, e tutti i vertici delle componenti della Figc e della Lega Dilettanti. L’Unione Stampa Sportiva Italiana con la collaborazione del Consigliere Nazionale Walter Nerone e del Gruppo USSI Abruzzo presieduto da Giancarlo Febo è stata partner della tre gironi moderando i panel di approfondimento oltre a organizzare un corso di formazione per giornalisti con crediti dell’Ordine.