///
Da settembre 2023 le iscrizioni alla quinta edizione del PREMIO GIORNALISTICO “LO SPORT E CHI LO RACCONTA” 

Da settembre 2023 le iscrizioni alla quinta edizione del PREMIO GIORNALISTICO “LO SPORT E CHI LO RACCONTA” 

Premio giornalistico “Lo sport e chi lo racconta”
Quinta edizione USSI 2023
Tema: “Anno 2023: Storie di vita, campioni e valori, tra parole e immagini” 

La quinta edizione del premio Ussi “Lo Sport e chi lo racconta” è intitolata alla memoria di Gianni Miná (venuto a mancare il 27 marzo 2023).
L’Unione Stampa Sportiva Italiana vuole, una volta di più, dimostrare la vicinanza ai giornalisti con l’appoggio dell’Ordine dei Giornalisti, della Federazione Nazionale Stampa Italiana. A sostegno della professione del giornalista sportivo e dell’importanza del “Racconto dello sport” e dei valori sportivi a favore delle penne illustri e delle giovani promesse, anche la partecipazione di Sport e Salute S.p.A. 
Una nuova occasione per promuovere la professione e incentivare il coraggio di intraprendere e continuare, oltre le difficoltà, il cammino professionale.
Il premio si compone di cinque sezioni: Carta stampata e web per over40; Carta stampata e web per under40; Reportage – radio e podcast; Reportage – video; Servizio fotografico.

Ci sarà tempo dal 10 settembre 2023 al 10 gennaio per pensare o scegliere l’articolo, o il servizio, da inviare a segreteria@ussi.it (obbligatorio specificare in oggetto previa esclusione dal concorso: Premio USSI “LO SPORT E CHI LO RACCONTA” 2023) e sottoporsi al giudizio della Commissione.


REGOLAMENTO PREMIO USSI “LO SPORT E CHI LO RACCONTA”

Anno 2023 – 5ª edizione, dedicato a Gianni Minà

FINALITÀ

Promuovere e sostenere il lavoro del giornalista che diffonde l’informazione e la valenza dei valori dello sport.

SEZIONI

Il Premio, destinato a giornalisti iscritti all’Ordine e non esclusivamente all’USSI, si articola in 5 Sezioni:
1- Carta stampata e web per over 40 (alla data di pubblicazione del bando);
2- Carta stampata e web per under 40 (alla data di pubblicazione del bando);
3- Reportage radio (un solo servizio) o podcast (un solo servizio), senza limiti d’età. L’invio di più servizi prevede l’esclusione dal Premio;
4- Reportage video (un solo servizio), senza limiti di età. L’invio di più servizi prevede l’esclusione dal Premio;
5- Servizio fotografico (inteso in una sola foto) senza limiti di età: l’invio di più foto prevede l’esclusione dal Premio.
Durata dei servizi: da un minimo di 30″ a un massimo di 3′. Il formato dei servizi video dovrà essere esclusivamente: H264 (MP4). Dovranno inoltre essere scaricabili per un periodo minimo di 30 giorni dalla data d’invio.
Al vincitore di ciascuna Sezione verrà assegnato un premio in danaro dell’importo di euro 1.000,00 (mille) netti.

Sono previste menzioni speciali ai secondi classificati come riconoscimento del lavoro svolto. 

La premiazione si svolgerà nel corso di una manifestazione organizzata da USSI a cui saranno invitati i vincitori, i secondi e terzi classificati e le menzioni speciali.


TEMA

“Anno 2023: Storie di vita, campioni e valori, tra parole e immagini” 

Storie, cronache, commenti, fatti e valori dello sport, inclusione, con particolare riferimento ad avvenimenti di rilevanza nazionale e internazionale.

La manifestazione in oggetto non rientra nel novero dei concorsi e delle operazioni a premi, ai sensi dell’art. 6 comma 1 del D.P.R. 430/2001.
Il tema della quinta edizione è“Anno 2023: Storie di vita, campioni e valori, tra parole e immagini”.


REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Gli elaborati devono essere presentati e realizzati in lingua italiana, e verranno acquisiti direttamente dalla Giuria su segnalazione degli autori o di altre persone. La segnalazione – da parte di terzi – dovrà essere seguita dall’autorizzazione scritta dell’autore e da tutti i dati richiesti dal Bando per partecipare, entro la scadenza prevista.
Non possono essere accettati lavori che abbiano già vinto altri concorsi per premi giornalistici. In caso di vittoria di altro premio, per evitare l’esclusione, viene concesso all’autore di inviare un diverso servizio, previo avviso alla segreteria del premio che indicherà il tempo limite concesso.
Non potrà essere premiato chi abbia in corso provvedimenti disciplinari con Ordine nazionale dei giornalisti e Federazione Nazionale della Stampa (FNSI). I vincitori delle sezioni dovranno attestarlo con autocertificazione.
La mancata presenza alla cerimonia di premiazione, laddove non motivata, determina decadenza dalla condizione di vincitore.

TEMPI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE

La partecipazione al premio è gratuita. La scadenza per la compilazione della domanda di partecipazione e di presentazione dei materiali è fissata nei termini stabiliti, di anno in anno, dalla Giuria.
Per questa 5ª edizione del Premio l’invio dei materiali dovrà avvenire a partire dal 10 settembre 2023 sino al termine ultimo del 10 gennaio 2024.

L’invio dovrà essere indirizzato alla Segreteria del Premio per e-mail: segreteria@ussi.it specificando nell’oggetto (obbligatorio, pena l’esclusione dal concorso): “PREMIO USSI “LO SPORT E CHI LO RACCONTA” 2023.

La Segreteria USSI è tenuta a dare conferma dell’avvenuta ricezione. 


Per ogni Sezione, obbligatorio allegare alla domanda- pena l’esclusione – i seguenti allegati redatti in carta semplice (non sono previsti format o formulari standard da compilare): 

1) Anagrafica del proponente deve necessariamente contenere, numero della tessera professionale, nome della testata che ha pubblicato o trasmesso il servizio e data di pubblicazione (obbligatorio inviare link di pubblicazione o foto dove si evince data e testata), l’indirizzo di residenza, il numero telefonico dell’autore e l’indirizzo di posta elettronica al quale comunicare la data di premiazione, se selezionato. 

2) Dichiarazione al trattamento dei dati personali redatta su un file di scrittura apposito e non nel corpo della e-mail sottoscritta e che autorizzi lo sfruttamento dei dati e la pubblicazione ai soli fini di promozione del Premio Giornalistico USSI 2023.

3) Certificazione, o autocertificazione, di autorizzazione all’uso dei servizi in concorso. Inteso che un eventuale pubblicazione da parte di USSI del materiale in gara dovrà essere liberata da ogni responsabilità legata a terzi (Editore).


La partecipazione al Premio presuppone l’integrale conoscenza e accettazione del Regolamento. I lavori non corredati dalle indicazioni sopra riportate non saranno ammessi. Ogni candidato potrà partecipare con un solo progetto o servizio realizzato e in una singola sezione. 
Non è ammesso inviare due servizi e decidere in un secondo tempo a quale sezione partecipare.
Il lavoro presentato dovrà essere stato pubblicato nell’anno di riferimento del premio. 

Saranno prese in esame esclusivamente le domande di partecipazione pervenute entro la data di scadenza del Bando e con tutti gli allegati prescritti.
La non osservanza del Regolamento e/o la mancanza dei requisiti di partecipazione comportano l’esclusione dal Premio.

I candidati sollevano il Comitato Promotore e la Giuria da qualsiasi responsabilità derivante dalle opere giornalistiche presentate, dalla loro originalità, dalla violazione dei diritti d’autore e delle riproduzioni. La documentazione relativa alle opere giornalistiche 
inviate non sarà restituita e le opere potranno essere pubblicate su organi di informazione nell’ambito del Premio.

I dati dei candidati saranno utilizzati ai soli fini del Premio e potranno essere resi noti durante l’attività di promozione del Premio stesso ai sensi del D.L. 196: 30 giugno 2003 e successive modifiche.


MODALITÀ DI SELEZIONE DEI VINCITORI

I lavori saranno esaminati dalla Giuria del Premio che esprimerà insindacabile giudizio e comunicherà i risultati ai selezionati. I vincitori e la cinquina finalista saranno resi noti con pubblicazione sul sito USSI (www.ussi.it).
Le motivazioni verranno illustrate durante la premiazione.
Il giudizio sui lavori presentati sarà basato su criteri di rilevanza, qualità e originalità dei contenuti, completezza e accuratezza dell’informazione, stile espositivo, forza comunicativa, aderenza ai temi del bando.  

Sarà cura della Segreteria USSI avvisare i vincitori delle Sezioni in concorso indicando tempi e luogo della cerimonia di premiazione dopo il verdetto della Giuria.

GIURIA

La Giuria del Premio è composta dai membri del Comitato di Presidenza dell’USSI; dal Presidente e/o Segretario della Federazione Nazionale Stampa Italiana (o da un rappresentante da essi delegato); dal Presidente e/o Segretario dell’Ordine nazionale dei giornalisti (o da un rappresentante da essi delegato); da una rappresentanza di 
personaggi di giornalismo, sport e cultura individuati dal Comitato di Presidenza USSI.

INIZIATIVE

Il bando di partecipazione sarà diffuso attraverso organi di stampa, agenzie, social, siti web e newsletter. I fondi destinati al Premio saranno di pertinenza dell’USSI con il supporto di FNSI, Ordine dei Giornalisti e con la possibile partecipazione di sponsorizzazioni esterne. 

In aggiunta ai giudizi della Giuria del premio USSI verrà data la possibilità ai Vincitori delle cinque categorie di segnalare i migliori tre servizi e/o articoli dall’elenco dei finalisti del Premio “Gianni Bondini” – diretto ai ragazzi di scuola secondaria superiore e agli studenti universitari – che riceveranno dalla Segreteria USSI.

Ai cinque vincitori sarà richiesto di votare i primi tre a cui vorranno attribuire il premio del concorso “Aspiranti Giornalisti USSI” dedicato a scuole/università e alla sensibilizzazione della cultura sportiva, aggregativa e inclusiva nella “Generazione Z”.  

I Vincitori del premio giornalistico USSI 2023 costituiranno la Giuria di Merito e, indicando le proprie preferenze, apporteranno un nuovo contributo di valutazione alle votazioni della Giuria tecnica, che selezionerà i finalisti tra tutti gli elaborati. I finalisti in lizza per il premio finale saranno un numero massimo di 40.

Gli elaborati verranno scelti tra i partecipanti al concorso dedicato alle scuole superiori e alle università che vorranno partecipare ai progetti che USSI promuove assieme ad altri partner già impegnati nello sport, nella scuola e nel sociale, con il sostegno di Sport e Salute S.p.A. 

Il materiale da valutare sarà inviato entro 30 gg prima della premiazione del Premio giornalistico USSI 2023.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

MSA compie 10 anni, Pagliara “Tutela i manager dello sport”

MSA-Manager Sportivi Associati, l’associazione di categoria dei manager sportivi, iscritta nell’elenco tenuto presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, compie dieci anni. Entro la fine del 2024, dalle aspettative del corpo dirigenziale, supererà la quota dei 500 manager di molteplici discipline sportive iscritti e che operano quotidianamente in società, associazioni, club e grandi eventi sportivi. “MSA è una felice intuizione avuta dieci anni fa dal Presidente nazionale dell’Asi Claudio Barbaro, nel tentativo di dare una casa comune ai manager sportivi. Sostanzialmente è un’associazione di categoria, riconosciuta dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, che ha come scopo quello di tutelare il lavoratore che svolge questo tipo di attività nell’ambito dello sport e in particolare di farne riconoscere il profilo professionale, le competenze e l’importanza nel sistema sportivo italiano” le parole del Presidente di MSA Fabio Pagliara, che pochi giorni fa, insieme al board, è stato ricevuto dal Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi. “Il lavoro di questa associazione consiste prima di tutto nel dare sempre più consapevolezza al mondo dello sport e ai vari stakeholders, inclusa la politica, dell’importanza che ha il manager sportivo nel sistema. Come le associazioni sportive sono il motore dello sport, il dirigente sportivo ne rappresenta materialmente chi conduce la macchina.

Ussi promuove Forum turismo sportivo al forum nazionale sul mare a Gaeta

Nella giornata dedicata al mare la presenza di Ussi al Forum di Gaeta con un panel alla presenza del ministro Andrea Abodi a capo del dicastero allo Sport e Politiche Giovanili. Dopo un video su sport e Turismo sportivo legato al mare il saluto del Presidente del Coni Giovanni Malago’ che ha sottolineato il ruolo di Ussi nel racconto dello sport che è il “segmento del giornalismo che più di ogni altro si dedica alla valorizzazione dei territori in cui si svolgono gli eventi e ai luoghi di provenienza degli ateti” ha sottolineato il Presidente Ussi Gianfranco Coppola introducendo le testimonianze di grandi atleti come FABRIZIO CORMONS Campione del mondo nella disciplina Paralimpico tiro a volo open medaglia d’oro a Lima.

Sul palco intervistati dalla giornalista Doriana Leonardo sono stati luminosi gli esempi di sport e valori. Ne ha parlato GIANCARLO CANGIANO, Campione mondiale di motonautica P1 e ora presidente porto di Capri che ha ricordato un gran premio a Yalta in Ucraina con 200.000 spettatori.