///
Ecco i cinque Campioni del Premio “Lo Sport e chi lo racconta 2022”

Ecco i cinque Campioni del Premio “Lo Sport e chi lo racconta 2022”

Cristiana Mastronicola, Marco Pastonesi, Fernando Mezzelani, Alessandro Bertelotti, Ida Anna Grazia Barone sono i cinque vincitori del premio giornalistico Ussi “Lo sport e chi lo racconta”, edizione 2022 intitolata alla memoria di “Elio Trifari”.

Il tema del bando era incentrato su “2022: vittorie, sconfitte, storie e solidarietà” racconti di questo anno ricco di fatti, avvenimenti, curiosità.


UNDER 40 – Fra i giovani “under 40 carta stampata e web” c’è stato un vero testa a testa ed il successo è andato a Cristiana Mastronicola (Fanpage.it) con il servizio: “La tratta dei baby calciatori africani in Italia: il lato oscuro del calcio non è solo in Qatar”. Sul podio del secondo e terzo posto salgono Francesco Pietrella (Sportweek) con “Ho visto Kvaradona” e Antonio La Morte con ”Khadija Jaafari, il grande sogno della baby campionessa del film Californie”. A completare la cinquina Giorgio Marota (Corriere dello Sport-Stadio)con “Riecco i giochi dell’Italia” e Sergio Arcobelli (il Giornale) con “Italia, il curling è d’oro Stefania e Amos rifanno la storia dello sport”.

OVER 40 – Nella categoria “over 40 carta stampata e web” vince Marco Pastonesi (Il Foglio) con “Lo scandalo della ginnastica ritmica italiana e i valori dello sport che abbiamo scordato”. Al ballottaggio (per migliori piazzamenti) Piero Valesio (Fulm) si aggiudica il secondo posto con “Cronache dell’altra marcia” su Paola Ambrosetti (Sport vicentino)che ha scritto la storia di “Stefano Ruaro, un Ironman col Parkinson” che va in terza posizione. Quarto posto a Alessandro Alciato (Oggi) con “In viaggio con Sheva, leggenda ucraina”, quinto Paolo Vannini Parenti (Corriere dello Sport) con “Campioni nella lotta alla mafia”.

FOTOGRAFIA – Nella sezione “fotografia” vittoria di Ferdinando Mezzelani con foto  “Djokovic e figlia” davanti a  Emiliano Grillotti  con “Campionato del mondo di Wakeboard” e terzo Marco Canoniero con “Atp Finals 2022”. A completare i primi cinque della categoria arriva un altro ex aequo tra Antonio Fraioli con “Finale Supercoppa pallanuoto paralimpica 2022” e Giovanni Buzzi con “La piazza colma per il Monza in serie A”.

RADIO – Nella sezione “reportage radio” il successo è andato a Alessandro Bertellotti (Rsi) con “Biciclette senza catene. Il campionato femminile afgano di ciclismo”. Secondo posto per Stefania Serpetta (Radioincontronews) con “Danzabilità”. Terzo Dario Ronzulli (RadioNettunoBologna) con “Sintesi di Virtus Bologna-Bursaspor”. Completano la cinquina a pari merito Dario Ricci (Radio24-IlSole24Ore) “Il Successo dell’Argentina ai Mondiali di calcio” e Andrea Capretti (Radio Sportiva) “Racconto-cronaca in diretta simifinali Champions League tra Real Madrid e Manchester City”.

Menzione speciale a Jule Busch per il podcast “Ambra Sabatini una vita da record”, quest’anno i podcast non erano in concorso. Dal prossimo bando entreranno in concorso.

VIDEO – Infine nella categoria televisiva il primo posto è meritato da Ida Anna Grazia Barone (Mediaset) con “Il mondo di Ayo”. Seconda posizione per Marco Di Vincenzo (Rsi) con “La campionessa mondiale di para pole dance”. Infine, sul podio anche Roberto Carulli (Rai Sport) “Valentina Costa: Special Olympics”. Chiudono al quarto posto Ludovico Fontana (Raisport Dribbling) con “Così lontani, così vicini, dalle Maldive alla Mongolia storie di calciatori italiani…” e al quinto Rossella Grasso (Riformista TV) con “Essere Diego Armando Maradona Jr, la vita del figlio di Dios”
Menzione per Daniela Bilanzuoli (Magzineunicatt) con “Rebecca e Marcella, il taekwondo è famiglia”.  

Ai giornalisti primi arrivati andrà un premio di mille euro, agli altri colleghi sul podio dei primi tre attestati e riconoscimenti.

LA GIURIA – La giuria era composta da Gianfranco Coppola, presidente Ussi, con il consiglio di presidenza formato da Mimma Caligaris, Riccardo Signori, Giuliano Veronesi, Mario Zaccaria, Mario Frongia, Guido Lo Giudice. Con loro Vittorio Di Trapani, per la Federazione della stampa, Dino Frambati per l’Ordine dei Giornalisti, Lucia Blini , vicedirettore news Mediaset, Valerio Piccioni (Gazzetta dello Sport) , Francesco De Core (il Mattino), Luisa Rizzitelli (Il Fatto Quotidiano), Mauro Berruto (ex ct pallavolo, tiro con l’arco e giornalista), Maria Rosa Quario (giornalista ed ex atleta), Enza Beltrone (giornalista responsabile progetti Ussi).

Il Premio Giornalistico USSI “2022: vittorie, sconfitte, storie e solidarietà” rientra tra le attività sostenute da Sport e Salute S.p.A.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

MSA compie 10 anni, Pagliara “Tutela i manager dello sport”

MSA-Manager Sportivi Associati, l’associazione di categoria dei manager sportivi, iscritta nell’elenco tenuto presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, compie dieci anni. Entro la fine del 2024, dalle aspettative del corpo dirigenziale, supererà la quota dei 500 manager di molteplici discipline sportive iscritti e che operano quotidianamente in società, associazioni, club e grandi eventi sportivi. “MSA è una felice intuizione avuta dieci anni fa dal Presidente nazionale dell’Asi Claudio Barbaro, nel tentativo di dare una casa comune ai manager sportivi. Sostanzialmente è un’associazione di categoria, riconosciuta dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, che ha come scopo quello di tutelare il lavoratore che svolge questo tipo di attività nell’ambito dello sport e in particolare di farne riconoscere il profilo professionale, le competenze e l’importanza nel sistema sportivo italiano” le parole del Presidente di MSA Fabio Pagliara, che pochi giorni fa, insieme al board, è stato ricevuto dal Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi. “Il lavoro di questa associazione consiste prima di tutto nel dare sempre più consapevolezza al mondo dello sport e ai vari stakeholders, inclusa la politica, dell’importanza che ha il manager sportivo nel sistema. Come le associazioni sportive sono il motore dello sport, il dirigente sportivo ne rappresenta materialmente chi conduce la macchina.

Ussi promuove Forum turismo sportivo al forum nazionale sul mare a Gaeta

Nella giornata dedicata al mare la presenza di Ussi al Forum di Gaeta con un panel alla presenza del ministro Andrea Abodi a capo del dicastero allo Sport e Politiche Giovanili. Dopo un video su sport e Turismo sportivo legato al mare il saluto del Presidente del Coni Giovanni Malago’ che ha sottolineato il ruolo di Ussi nel racconto dello sport che è il “segmento del giornalismo che più di ogni altro si dedica alla valorizzazione dei territori in cui si svolgono gli eventi e ai luoghi di provenienza degli ateti” ha sottolineato il Presidente Ussi Gianfranco Coppola introducendo le testimonianze di grandi atleti come FABRIZIO CORMONS Campione del mondo nella disciplina Paralimpico tiro a volo open medaglia d’oro a Lima.

Sul palco intervistati dalla giornalista Doriana Leonardo sono stati luminosi gli esempi di sport e valori. Ne ha parlato GIANCARLO CANGIANO, Campione mondiale di motonautica P1 e ora presidente porto di Capri che ha ricordato un gran premio a Yalta in Ucraina con 200.000 spettatori.

Fondazione Allianz UMANA MENTE e Hol4All, una vacanza per tutti sulla neve di La Thuile

La Fondazione Allianz UMANA MENTE, principale espressione delle iniziative di responsabilità sociale del Gruppo Allianz in Italia, ha organizzato dal 20 al 24 marzo a La Thuile in Valle d’Aosta la nuova sessione di Hol4All, forma sintetica di “Holiday for All – una vacanza per tutti”, un progetto di integrazione e partecipazione sociale ideato per offrire una vacanza a bambini e ragazzi con una disabilità complessa o malattie rare, insieme alle loro famiglie.

Hol4All è un progetto avviato per la prima volta nel 2021 e nato dall’incontro tra famiglie con figli con disabilità e gli oltre 20 anni di esperienza della Fondazione Allianz UMANA MENTE. Hol4All risponde agli obiettivi 3 (Salute e benessere) e 10 (Ridurre le disuguaglianze) definiti dalle Nazioni Unite per uno sviluppo sostenibile (SDGs).