///
IL 21 GENNAIO A ROMA SI CORRE IN MEMORIA DI MIGUEL SANCHEZ. LA GARA E IL PREMIO GIORNALISTICO PER STUDENTI INTITOLATO A GIANNI BONDINI

IL 21 GENNAIO A ROMA SI CORRE IN MEMORIA DI MIGUEL SANCHEZ. LA GARA E IL PREMIO GIORNALISTICO PER STUDENTI INTITOLATO A GIANNI BONDINI

Domenica 21 gennaio USSI in prima linea con La Corsa di Miguel al suo 25° appuntamento con l’affezionato popolo dei runner, delle associazioni e delle scuole con un suggestivo arrivo previsto dentro lo Stadio Olimpico di Roma. 

PREMIO BONDINI – Quest’anno assieme al Club Atletico Centrale in corsa per lo sport dei diritti “DI TUTTI, CON TUTTI E PER TUTTI” anche l’Unione Stampa Sportiva Italiana che condivide – all’interno delle attività sviluppate con Sport e Salute – il progetto 2024 dedicato agli studenti. Nell’anno dei Campionati Europei di atletica leggera di Roma e dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi non poteva mancare un Premio giornalistico intitolato al caro collega recentemente scomparso, “Gianni Bondini”, vincitore del Premio Saint-Vincent, sostenitore appassionato dalla prima edizione de La Corsa di Miguel e impegnato con l’USSI per supportare i giovani e le future generazioni di giornalisti. Il Premio che porta il suo nome sarà destinato alle scuole di secondo grado superiore, al quale hanno già aderito numerosi istituti da varie zone d’Italia. Ad oggi si è conclusa la prima fase del progetto, che prevedeva tre lezioni on line sul giornalismo TV, web e carta stampata, tenute da Lia Capizzi, Sandro Fioravanti e Sandro Sabatini (disponibili on-line). Adesso è tempo di produrre i giornalini scolastici e servizi giornalistici che raccontino La Corsa di Miguel e i valori che promuove, in primis l’inclusione e lo sport DI TUTTI, CON TUTTI E PER TUTTI, come recita lo slogan della gara podistica.

ESSERE DONNA – Un altro progetto in lavorazione in questo contesto è “Essere Donna”, lanciato in anteprima in occasione della conferenza stampa della Corsa tenuta all’ARA PACIS di Roma lo scorso 11 gennaio. Un videomessaggio contro la violenza di genere e a sostegno della cultura della co-esistenza che sarà proiettato anche sugli schermi dello Stadio Olimpico il prossimo 21 gennaio all’arrivo dei miguelisti della 10 km competitiva, non competitiva e del popolo della “Strantirazzismo”, che di anno in anno affolla sempre più il Ponte della Musica, formando una nuvola colorata, inclusiva e paralimpica, dove le scuole e le famiglie sono ormai di casa.
Sulla linea di partenza della Miguel 2024 non partirà il pettorale numero 1, la decisione di non assegnarlo è stata presa dagli organizzatori del Club Atletico Centrale e dell’Uisp, con la collaborazione dell’Aics, per manifestare la volontà ideale di consegnare il pettorale più prestigioso a tutte le donne vittime di violenza omicida.
Domenica 21 gennaio in Lungotevere Diaz, inoltre, alcune ginnaste daranno vita a un flash mob contro la violenza di genere e il femminicidio per indurre tutti a un momento di riflessione. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con la Federazione Ginnastica d’Italia, La Corsa di Miguel e si inserisce anch’essa nei programmi dell’USSI sostenuti da Sport e Salute S.p.A. Iniziativa che sarà riproposta dalle ginnaste e studentesse della Locride a Gioiosa Jonica il prossimo 30 gennaio, quando – nel Palazzetto dello Sport di Siderno – sarà presentato il progetto “Il Mille di Miguel” agli studenti del territorio e proiettato il videomessaggio “Essere Donna” con la partecipazione della “farfalla” Milena Baldassarri. Per l’occasione sarà presente anche l’arciera paralimpica di Taurianova, in forza al Gruppo Sportivo Fiamme Oro, Enza Petrilli, argento paralimpico a Tokyo e campionessa del mondo, che incontrerà i ragazzi per parlare di sport e inclusione.

L’appuntamento per Miguel Benancio Sanchez convoglia nella Città eterna – ogni anno – tante associazioni e migliaia di podisti provenienti dall’Italia e dall’estero a ricordare il maratoneta poeta argentino desaparecido e correre tra le vie di una Roma fatta di sport, arte, cultura e musica. A tal proposito, a dedicare un ricordo in note a Miguel, è stato Ernesto Bassignano, amico d’infanzia di Gianni Bondini, da sempre a supporto della corsa (https://www.youtube.com/watch?v=VRufd7nI2Rg&t=21s). 

LA CORSA – Alla manifestazione hanno aderito 278 scuole e 40 associazioni impegnate nel campo della solidarietà che “adotteranno” tratti del percorso colorandolo con striscioni e bandiere. Senza dimenticare il campionato italiano di joelette, una corsa nella corsa con le speciali carrozzine per persone non autosufficienti che potranno ugualmente vivere l’atmosfera della corsa, spinte da parenti e amici, fino allo stadio Olimpico per far festa tutti insieme nel nome dell’inclusione sociale. 

Insieme alla Corsa, per ribadirne importanza e valore, erano presenti alla conferenza stampa di presentazione Silvia Salis (Vicepresidente Vicaria del CONI), Alessandro Onorato (Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale), Paolo Carito (Direttore Generale Fondazione EuroRoma2024), Sandrino Porru (Presidente FISPES e Consigliere CIP) e Mattia Peradotto (coordinatore Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) e una platea gremita di giornalisti, insegnanti e addetti ai lavori.
La Corsa di Miguel allarga la sua rete sociale puntando sulla forza dei valori che la contraddistinguono, infatti, a condurre la conferenza stampa, a fianco all’amico giornalista Maurizio Ruggeri, anche l’attrice Tezena Abraham che ha scoperto Miguel in una iniziativa svolta in memoria di Abebe Bikila e ha voluto partecipare personalmente.
La Corsa di Miguel, patrocinata da Roma Capitale – Città metropolitana, Consiglio Regionale del Lazio, Unar, Sport e Salute, CONI, Fidal, Cip, Fispes e USSI, sarà raccontata da Rai Sport in differita nella giornata di lunedì 22 gennaio. La manifestazione, che ha come sponsor Net Insurance, Pasquier e Gima, sarà preceduta domenica 14 da quattro allenamenti organizzati da Decathlon, partner della manifestazione, in altrettanti parchi romani: Villa Ada, Parco degli Acquedotti, Caffarella, Pineta di Castelfusano (per iscriversi bisogna andare sul portale esperienzasportiva.decathlon.it).
Questi sono gli ultimissimi giorni per le iscrizioni alla Corsa (http://www.lacorsadimiguel.it/).

Foto di Gianni Marchese / Foto4go

La Corsa di Miguel 2024 (video)

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

Il racconto dello sport: i premi USSI, a Rimedio e Repice il Martellini 2024

La Sala Stampa dello Stadio Olimpico ricca di emozioni ha accompagnato la consegna del premio USSI “Lo sport e chi lo racconta”, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. In sala anche Loredana Macchietti, regista e moglie del giornalista Gianni Minà, cui era dedicata l’edizione 2023 del concorso, i campioni di ciclismo su pista Antonio Castello e Mario Valentini e i tre primi classificati del premio USSI mentre nel ricordo di un grande maestro il Premio Nando Martellini 2024 è andato ad Alberto Rimedio e Francesco Repice voci della Nazionale e non solo per Rai Sport e Radio Rai.

Al quarto tempo di LND coi vertici del calcio anche Ussi per l’innovazione del calcio dilettantistico

Oltre 9.500 presenze, 26 convegni/panel, 110 delegati di tutti i Comitati LND d’Italia che hanno partecipato all’Agorà, 2800 studenti, giovani calciatori e calciatrici delle società dilettantistiche. Si è chiusa con questi numeri la tre giorni a Lanciano di ‘Quarto
Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico’. L’evento organizzato dalla Lega presieduta da Giancarlo Abete. Alla manifestazione hanno partecipato il Ministro per lo Sport, Andrea Abodi, e tutti i vertici delle componenti della Figc e della Lega Dilettanti. L’Unione Stampa Sportiva Italiana con la collaborazione del Consigliere Nazionale Walter Nerone e del Gruppo USSI Abruzzo presieduto da Giancarlo Febo è stata partner della tre gironi moderando i panel di approfondimento oltre a organizzare un corso di formazione per giornalisti con crediti dell’Ordine.