///
LA SOLIDARIETA’ DELL’USSI PER I COLLEGHI DELLA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

LA SOLIDARIETA’ DELL’USSI PER I COLLEGHI DELLA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

ROMA, 2 marzo 2019 – L’USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana) e l’USSI Puglia esprimono la loro grande preoccupazione per la situazione creatasi alla Gazzetta del Mezzogiorno dopo il provvedimento di confisca dei beni dell’editore Mario Ciancio Sanfilippo.
Sono vicini ai colleghi e ai poligrafici che da cinque mesi stanno affrontando mille difficoltà e che da domani entrano in sciopero non avendo ricevuto risposte sul pagamento degli stipendi fermi al mese di novembre, né tantomeno sul futuro dell’azienda. 
L’USSI e l’Ussi Puglia chiedono un immediato e incisivo intervento delle Istituzioni per garantire la sopravvivenza di un quotidiano che da 131 anni rappresenta per il Sud un punto di riferimento e una voce libera di informazione. 
La “Gazzetta”  da oltre un secolo accompagna la crescita e denuncia le criticità di tutto il Sud,  in particolare di due regioni come Puglia e Basilicata, fondamentali per lo sviluppo del nostro Paese.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

IL RICORDO DI EDOARDO MANGIAROTTI A 10 ANNI DALLA MORTE

Dieci anni fa, il 25 maggio 2012, si spegneva Edoardo Mangiarotti, lo sportivo italiano più decorato di tutti i tempi: 13 medaglie olimpiche (6 ori, 5 argenti, 2 bronzi) e 26 iridate (13 ori, 8 argenti e 5 bronzi). Oggi, passato un decennio, il mondo dello sport onora ancora il suo ricordo