///
L’Aser è in lutto: addio a Marco Gardenghi. Ha dedicato la vita al sindacato

L’Aser è in lutto: addio a Marco Gardenghi. Ha dedicato la vita al sindacato

Ci ha lasciato Marco Gardenghi. Classe 1954, giornalista da sempre in prima linea nel nostro sindacato, è morto a Ferrara dopo una lunga malattia. Lascia la moglie Vita e la figlia Elisabetta.

Marco è stato presidente dell’Aser e ha dedicato la sua vita all’Associazione fino all’ultimo. Il sindacato era tutto per lui e si è speso anima e corpo per la difesa dei colleghi, con caparbietà. Ha sempre lavorato come giornalista al Resto del Carlino, prima nella sede centrale del quotidiano, a Bologna, e poi a Ferrara, la sua città, dove è rimasto fino alla pensione. Si è occupato di politica, di musica – era appassionato di jazz – e di sport, rugby soprattutto. La sua passione era però il sindacato al quale ha dedicato la vita. Tra i massimi esperti in Italia di tutti i contratti giornalistici e di previdenza, è stato membro del Comitato di redazione del Carlino, appunto presidente dell’Associazione stampa Emilia Romagna e più volte componente della Giunta esecutiva della Federazione nazionale della stampa. In Fnsi è stato anche a lungo responsabile del Dipartimento emittenza radiotelevisiva locale. Ha ricoperto anche il ruolo di Consigliere nazionale dell’Inpgi ed è stato fiduciario per l’istituto in Emilia Romagna. Di recente era stato eletto presidente regionale dei giornalisti pensionati ed era membro del direttivo nazionale sempre dell’Ungp, oltre che consigliere dell’Associazione stampa Ferrara, che aveva contribuito a far rinascere. Inoltre si è occupato dell’organizzazione di numerosi congressi nazionali della Fnsi, da Chianciano Terme a Levico, fino a Riccione.

Negli anni ha seguito importanti vertenze sindacali nei gruppi editoriali di tutta Italia, e anche all’estero, come in Francia a France Soir, dove si distingueva per la preparazione. Ha sempre messo il sindacato davanti a tutto, sacrificandosi e togliendo tempo alla propria vita privata: prima venivano le esigenze dei colleghi, la loro tutela e la loro difesa, poi il resto.

Oltre che per l’Aser, ha collaborato come consulente per numerose associazioni stampa italiane.I funerali si terranno nel pomeriggio di venerdì in forma laica a Ferrara, alle 14.20 nell’Aula del Commiato della Certosa di Ferrara.

Tutto il direttivo dell’Aser si stringe attorno alla famiglia di Marco.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

La rinascita del Bologna

di Alberto Bortolotti – Consigliere Nazionale USSI 22 anni dopo l’Intertoto (e a 60 anni giusti dall’ultima partecipazione alla Coppa dei Campioni), una città si

I Premi GERGS fanno tappa anche a Bologna

Una mattinata diversa al liceo scientifico Sabin, in occasione dei premi Ussi Gergs 2024, grazie all’ospitalità della preside Rossella Fabbri e dell’insegnante di Educazione Fisica Ilaria Basczinsky. 

Le premiazioni del GERGS fanno tappa a Modena

Una bella mattinata di sport, ricca di valori, quella che ha portato agli studenti del Liceo Tassoni di Modena alcuni campioni nella seconda delle quattro tappe dei premi Ussi del Gruppo Emiliano Giornalisti Sportivi (Gergs), con il patrocinio di Bper Banca.