///
MOTOGP – Lorenzo vince con la Ducati. Ma non ha scelto di lasciarla troppo presto? Il commento di Alberto Bortolotti

MOTOGP – Lorenzo vince con la Ducati. Ma non ha scelto di lasciarla troppo presto? Il commento di Alberto Bortolotti

Forse Jorge Lorenzo si sta mangiando le dita. Poteva fare il capitano in Ducati, invece va a reggere la coda a Marquez. Comunque due vittorie consecutive lo hanno reso raggiante. “Oggi ho dimostrato che non vinco solo se parto bene e vado davanti alla prima curva, ma che so anche rimontare e sorpassare gli altri. La brutta partenza ha un po’ complicato la mia gara, perché normalmente sono io che guadagno un po’ di terreno sugli altri, ma qui ho perso subito tanti metri su Marquez e su Iannone. A quel punto mi sono detto che la gara era lunga, che dovevo rimanere calmo ed aspettare il momento giusto per attaccare, anche se in frenata avevo qualcosina in più rispetto a Marc. Non è stato tanto difficile trovare il momento per sorpassarlo, ma per diversi giri è rimasto lì a tre o quattro decimi. Quando poi è caduto Dovi e ho visto nella tabella che avevo un secondo di vantaggio, ho capito che era quello il momento per provare ad andare via. Sono riuscito ad allungare fino ad oltre due secondi di vantaggio, ma poi verso la fine Marc ha recuperato qualche decimo e lì sono andato a cercare dei decimi che pensavo di non avere: la gomma era quasi finita, ma ha retto e alla fine sono riuscito a mantenerlo a distanza”.
Giornata nera per Dovizioso che cade ancora e si allontana dal capoclassifica Marquez, secondo sul Montmelò (quattro spagnoli sui primi 6). Terzo un anonimo ma positivo Rossi, davanti a Crutchlow. Poi Pedrosa e Vinales, Zarco e Petrucci, Bautista e Iannone. 

In classifica Marquez ha 27 punti di margine su Rossi e 38 su Vinales. Dovizioso è a meno 49 a pari merito con Iannone e Lorenzo.
In Moto 2 male gli italiani, solo settimo e ottavo Baldassarri e Bagnaia, vince Quartararo. In classifica un punto di margine di Bagnaia su Oliveira.
Quanto a Moto3, Bastianini batte Bezzecchi che consolida il primato in classifica.

di Alberto Bortolotti, consigliere USSI

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

PREMIO GIORNALISTICO “LO SPORT E CHI LO RACCONTA”

E’ stato pubblicato il regolamento della quarta edizione del Premio giornalistico “Lo sport e chi lo racconta”.
Questo il tema: “Anno 2022: vittorie, sconfitte, storie, solidarietà”.
C’è tempo per inviare gli elaborati dal 10 settembre 2022 al 10 gennaio 2023. Premio di mille euro per i vincitori delle 5 sezioni previste

Allo Stadio Olimpico la Giornata dello Sport per la scuola primaria

Oltre 2000 bambini di classe V provenienti da tutte le Province italiane hanno partecipato oggi alla “Giornata dello sport per la scuola primaria”, una grande festa organizzata allo Stadio Olimpico di Roma e promossa dal Ministero dell’Istruzione, dal Dipartimento per lo Sport e da Sport e Salute per promuovere l’attività motoria e diffondere la cultura sportiva nella scuola primaria.