///
Var, corso AST-USSI con Nicola Rizzoli e Marcello Nicchi. Mercoledì 25 ottobre a Firenze

Var, corso AST-USSI con Nicola Rizzoli e Marcello Nicchi. Mercoledì 25 ottobre a Firenze

FIRENZE,19 ottobre 2017 – L’Aia, Associazione Italiana Arbitri (AIA), ha accolto l’invito dell’Associazione Stampa Toscana e dell’Ussi Toscana a intervenire a un corso con crediti formativi riservato ai giornalisti, sportivi e non sportivi. È una delle prime volte in Italia che
l’organizzazione arbitrale si dichiara disponibile a spiegare direttamente le nuove regole, soprattutto il Var (Video assistant referee, moviola in campo) in vigore in serie A con l’avvio della stagione 2017-2018.
Il corso si svolgerà mercoledì 25 ottobre dalle 10 alle 14 nella Sala del Gonfalone del Consiglio regionale della Toscana, a Firenze. Dopo il saluto del presidente dell’assemblea, Eugenio Giani, introdurranno il tema Sandro Bennucci, presidente Ast, e Franco Morabito, presidente Ussi Toscana. Le nuove regole saranno illustrate dall’ex arbitro internazionale Nicola Rizzoli, attuale designatore degli arbitri per la serie A, ed il presidente AIA Marcello Nicchi.
Al corso, che darà diritto a 4 crediti formativi ed al quale è possibile iscriversi attraverso la piattaforma Sigef, gli iscritti all’Associazione Stampa Toscana e all’Ussi Toscana potranno partecipare, come sempre, a titolo gratuito.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

PREMIO GIORNALISTICO “LO SPORT E CHI LO RACCONTA”

E’ stato pubblicato il regolamento della quarta edizione del Premio giornalistico “Lo sport e chi lo racconta”.
Questo il tema: “Anno 2022: vittorie, sconfitte, storie, solidarietà”.
C’è tempo per inviare gli elaborati dal 10 settembre 2022 al 10 gennaio 2023. Premio di mille euro per i vincitori delle 5 sezioni previste

Allo Stadio Olimpico la Giornata dello Sport per la scuola primaria

Oltre 2000 bambini di classe V provenienti da tutte le Province italiane hanno partecipato oggi alla “Giornata dello sport per la scuola primaria”, una grande festa organizzata allo Stadio Olimpico di Roma e promossa dal Ministero dell’Istruzione, dal Dipartimento per lo Sport e da Sport e Salute per promuovere l’attività motoria e diffondere la cultura sportiva nella scuola primaria.