///
PREMIO “DE MARTINO” A FEDERICA BRIGNONE E NINNA QUARIO

PREMIO “DE MARTINO” A FEDERICA BRIGNONE E NINNA QUARIO

 Oreste Perri, Ninna Quario, Federica Brignone, Pino Zoppini e Carla Inzoli De Martino, vedova di Aldo De Martino e anima del Premio.

Federica Brignone e Ninna Quario alla premiazione. Accanto a loro l’ex ciclista Marino Vigna.
Milano, 2 maggio – Madre e figlia, plurimedagliate campionesse di sci, rispettivamente protagoniste della vecchia e della nuova Valanga Rosa. Ninna Quario e Federica Brignone sono esemplare testimonianza di una pratica sportiva ai massimi livelli che attraversa le generazioni e porta gloria e titoli allo sport italiano. E’ a questo “sport in famiglia” che da 11 anni è dedicato il Premio “Amore per lo sport e per la vita”, intitolato ai giornalisti padre e figlio Emilio e Aldo De Martino e giunto alla 28ma edizione.  Le due campionesse – 57 anni Ninna, 28 Federica – sono state festeggiate oggi alla consegna del premio, nella sede del Coni Lombardia, patrocinatore della manifestazione.
A Federica (10 vittorie in Coppa del Mondo in diverse specialità) e a Ninna Quario (la slalomista italiana più vincente in Coppa del Mondo) è stato consegnato il tradizionale “Albero d’Europa” dal giornalista Marco Pastonesi,  neopresidente dell’ Associazione Premio Internazionale Emilio e Aldo De Martino, e dai giornalisti-giurati Claudio Gregori e Fabio Monti. Sull’ importanza del binomio famiglia-sport, sul valore delle due campionesse premiate e sul loro percorso di carriera e di vita (Ninna Quario è poi diventata un’apprezzatissima giornalista sportiva) hanno messo l’accento gli intervenuti: Pastonesi, Gregori, il presidente della FISI Flavio Roda, il presidente del Comitato Regionale Lombardo del CONI, Oreste Perri, e il presidente onorario del CONI Lombardo, Pino Zoppini.
Un messaggio indirizzato nell’occasione alle due sciatrici è stato inviato del Presidente del CONI, Giovanni Malagò. Dopo la premiazione Federica e Ninna sono state sottoposte a un fuoco di fila di domande, spaziando dai ricordi del passato ai progetti futuri, dalle tecniche sciistiche ai rapporti madre-figlia nella vita e nello sport.
Un premio speciale “Cuore d’Argento” è stato infine consegnato alla famiglia Sertorelli, da sempre protagonista nel mondo degli sport invernali e titolare a Bormio di una delle più note scuole di sci.
FOTO:
1 – Federica Brignone e Ninna Quario alla premiazione. Accanto a loro l’ex ciclista Marino Vigna.
2 – Oreste Perri, Ninna Quario, Federica Brignone, Pino Zoppini e Carla Inzoli De Martino, vedova di Aldo De Martino e anima del Premio.

Condividi

Facebook
Twitter

Articoli Correlati

PREMIO GIORNALISTICO “LO SPORT E CHI LO RACCONTA”

E’ stato pubblicato il regolamento della quarta edizione del Premio giornalistico “Lo sport e chi lo racconta”.
Questo il tema: “Anno 2022: vittorie, sconfitte, storie, solidarietà”.
C’è tempo per inviare gli elaborati dal 10 settembre 2022 al 10 gennaio 2023. Premio di mille euro per i vincitori delle 5 sezioni previste

Allo Stadio Olimpico la Giornata dello Sport per la scuola primaria

Oltre 2000 bambini di classe V provenienti da tutte le Province italiane hanno partecipato oggi alla “Giornata dello sport per la scuola primaria”, una grande festa organizzata allo Stadio Olimpico di Roma e promossa dal Ministero dell’Istruzione, dal Dipartimento per lo Sport e da Sport e Salute per promuovere l’attività motoria e diffondere la cultura sportiva nella scuola primaria.